venerdì, settembre 28, 2012

Soneva Kiri: un resort Eco&Chic



E’ possibile coniugare lusso, comfort e rispetto per l’ambiente?
Lo splendido resort che vi presentiamo oggi ne è un perfetto esempio, parliamo del meraviglioso Eco Resort Soneva Kiri di Koh Kood.
Piccola isola del golfo del Siam, a solo un’ora di volo da Bangkok, è un vero paradiso per chi ama la natura e la tranquillità! Nulla a che vedere con molte altre destinazioni  Thailandesi decisamente più caotiche e ricche di divertimenti.
L’eco-resort Soneva Kiri, progettato dall’indiano Sonu Shivdasani, si sviluppa all’interno di un arco collinare di sessanta ettari di giungla ed è composto da quarantadue ville che sono un vero e proprio successo dell’eco chic.



Ogni unità abitativa è stata realizzata seguendo processi costruttivi a basso consumo energetico, materiali locali come pietre e argilla.  E’ stato usato solo legname coltivato (pino e bambù), l’illuminazione è applicata a raffreddamento attivo e passivo. L’acqua impiegata è piovana: viene raccolta, immagazzinata e filtrata, e dopo l’uso viene riutilizzata per irrigare i giardini e l’orto biologico dove sono coltivate tutte le verdure servite nei diversi ristoranti. Il resort è a emissioni zero, grazie a una turbina alimentata da vento e pannelli solari. 
Tutte le ville dispongono di una grande piscina privata la cui acqua, di origine piovana, è tenuta pulita utilizzando le piante dell’ecosistema.



Le camere sono molto eleganti e curate in ogni dettaglio con scenografiche zanzariere, finte valigie coloniali che, oltre ad arredare, nascondono la tecnologia – effettivamente stonerebbe con il look “naturale” delle ville. Ogni camera dispone di un delizioso pontile in legno che conduce al bagno, dotato di ogni comfort tra cui una grande vasca idromassaggio e una doccia all’aperto.


Negli spazi comuni, come nelle ville, l’ecologia si coniuga con un design d’avanguardia, lusso estremo, eleganza, grandi spazi abitativi, ristoranti di classe con ottima cucina, centri benessere, una rifornita biblioteca, un osservatorio astronomico.
La foto iniziale di questo articolo illustra il Benz, ristorante su palafitta del resort che propone squisite specialità della cucina locale.

Naturalmente non può mancare anche una fantastica ed originale zona interamente progettata a misura di bambino, ricca di divertimenti, giochi e colori per disegnare.




Il Soneva Kiri è ricco di proposte che riconducono ad una vita più selvaggia, come ad esempio il delizioso “nido” sul grande albero dove poter gustare una romantica colazione godendo di una splendida vista sulle acque cristalline della baia.
Considerando l’ampia superficie in cui si sviluppa il complesso, a disposizione di ogni villa, è prevista un auto, naturalmente elettrica, per raggiungere comodamente i diversi punti del resort.
Per maggiori informazioni su questo incantevole Eco-Resort visitate il sito http://www.soneva.com/soneva-kiri/home


Share:

martedì, settembre 25, 2012

Un rifugio romantico!


Nel  2010 l’architetto Ville Hara e la designer Linda Bergroth di Hel Yes, hanno progettato una “serra combinata” rivolta al mercato del giardinaggio.


Si tratta di una soluzione originale e al contempo funzionale, che abbina una zona “open space” con uno spazio nascosto dove archiviare qualsiasi oggetto. A fine stagione, quando mobili e attrezzi da giardino dovranno essere riposti, i ripiani possono essere chiusi per ampliare lo spazio. Realizzata in pino finlandese e vetro di sicurezza, è disponibile in diverse dimensioni ed è molto semplice da assemblare, basta solo un cacciavite! E ' stata progettata per adattarsi al paesaggio scandinavo e dispone di un tradizionale tetto a capanna, tipico della zona a causa delle condizioni meteorologiche. Il prodotto è disponibile in legno naturale ma può essere verniciato secondo il gusto e per meglio integrarsi con l’ambiente circostante.






Linda Bergroth ha pensato bene di personalizzare il prototipo, al fine di creare un rifugio romantico e molto green immerso nella foresta finlandese in riva ad un lago! E’ bastato aggiungere un pavimento in legno,  dei pannelli solari per l'illuminazione e dei gradini realizzati con mattoni di recupero per l’ingresso.




Da quì si può godere di una spettacolare vista aperta sul lago, mentre tutto il disordine è nascosto nel vano portaoggetti sul retro.
Questa soluzione è commercializzata in Finlandia da Kekkila Home&Garden.
Collegatevi al seguente link http://www.kekkila.com/professional-growers/products/home-garden-products/garden-sheds per avere maggiori informazioni sul prodotto e per scoprire i partner Kekkila nel mondo, anche in Italia.




Share:

sabato, settembre 22, 2012

Storfjord Hotel, un gioiello dei fiordi norvegesi


Nascosto all’interno della regione norvegese di Aalesund si trova un delizioso e caratteristico albergo, lo Storfjord Hotel.
La struttura è stata interamente costruita seguendo i principi delle antiche tradizioni locali, il Lafta, che consiste nello sviluppo delle abitazioni mediante l’accostamento di legni interi. 

  
L'hotel è stato arredato rigorosamente con mobili e decorazioni tipiche norvegesi,  creando ambienti molto accoglienti.



Lo Storfjord hotel dispone di quattro meravigliose suite molto spaziose, elegantemente arredate e dotate di ogni comfort. Ogni suite gode di una spettacolare vista sul fiordo e sulle montagne circostanti.



L’ampia sala, destinata alle cene, è caratterizzata da un enorme tavolo centrale dove ogni commensale potrà gustare le tipiche specialità norvegesi in un’atmosfera romantica, grazie al grande camino che domina la stanza.

E’ un luogo da vivere intensamente, si possono fare lunghe passeggiate attraverso la foresta protetta che si sviluppa per migliaia di acri, oppure, per i più avventurosi è possibile effettuare delle escursioni in kayak che partono dal molo privato della baia di Glomset.




Nel sito www.stofjordhotel.com  troverete tutte le  informazioni  per trascorrere qualche giorno di relax immersi nella meravigliosa natura norvegese.

Share:

mercoledì, settembre 19, 2012

La casa sull'albero per grandi e bambini


Suggestiva ed emozionante, questa casa sull’albero a Crystal River in Colorado, è un luogo dove adulti e bambini possono vivere all’insegna della natura e del divertimento, dimenticando, almeno per un po’, il cemento e i palazzi grigi della città.




Progettata dall’architetto Steve Novy e dal designer David Rasmussen, è un vero e proprio esempio di architettura integrata nel paesaggio.
Dal momento che nessun albero all’interno della proprietà era abbastanza robusto strutturalmente, i progettisti hanno creato dei “sostegni tipo albero” come base di appoggio della struttura.




I materiali impiegati sono tutti di provenienza locale: dalle tavole di cedro grezzo della facciata esterna al legno utilizzato per la copertura.


Anche negli spazi interni il legno la fa da padrone (come del resto ci si aspetta da una casa così!) e le grandi finestre permettono ai propri abitanti di rapportarsi costantemente al bosco che la circonda.Tutte le pareti sono coibentate e la casa dispone di una stufa a legna per il riscaldamento.



Una divertente scala a pioli - estremamente lineare e semplice come il resto della casa – conduce dalla zona giorno al piccolo soppalco che ospita il letto e dal quale si gode di una spettacolare vista sulle chiome degli alberi.




Per l’arredamento sono stati scelti alcuni pezzi di design (la chaise longue di Le Corbusier e il tavolino di Saarinen per Knoll), sapientemente mescolati con altri pezzi di ispirazione grafica e dai colori brillanti dell’artista locale Summers Moore.



Questo progetto dimostra che le case sugli alberi non sono solo per i bambini; anche gli adulti hanno bisogno di luoghi che ispirino creatività e fantasia, capaci di creare un rapporto privilegiato con l’ambiente circostante.



Share:

domenica, settembre 16, 2012

Cicli&Ricicli



Torniamo a parlare di riciclo creativo con nuove ed originali idee per riutilizzare vecchi oggetti.
Se sfruttiamo bene la nostra fantasia e la creatività, ci accorgiamo che tutto ciò che ci circonda può essere rinnovato e trasformato per un nuovo utilizzo.
Naturalmente ci sono cose più semplici da lavorare e trasformare, per altre potrebbe servire maggiore tempo e pazienza ma, sicuramente, il risultato ripagherà perché alla fine avremo un nuovo oggetto unico e tutto nostro!


Idea geniale …delle vecchie grattugie per illuminare la cucina!!!
E che ne dite di sostituire le maniglie della vecchia credenza con delle posate?


 Una zona pranzo tutta riciclata! Dal lampadario con il paralume realizzato semplicemente utilizzando del cartone, il grande piano del tavolo creato con delle vecchie tavole in legno assemblate. Adorabili anche i due vecchi sgabelli pitturati in bianco e la scala sullo sfondo che funge da decorazione.

Un delizioso paravento, creato con delle vecchie porte in legno, per creare un angolo green!
Ideale per la zona living, lungo un corridoio o per la zona notte, una vecchia scala appesa al muro utilizzata per esporre foto e oggetti decor.
Minimal, country, moderno, insomma, qualsiasi sia il vostro stile e se amate il legno, potete trasformate, in poco tempo, dei tronchi d’albero in sgabelli o tavolini.
Le scale possono diventare elementi d’arredo molto versatili! Appese, a terra, si possono integrare nei diversi ambienti della casa come ad esempio in bagno per gli asciugamani, in camera per appendere abiti, collane, sciarpe insomma se ci pensiamo le possibilità sono molte.
Una vecchia porta della stalla completamente rinnovata e trasformata in una deliziosa porta scorrevole da interno.

Un vecchio pallet rinato come tavolino per la zona living.
Una trasformazione semplice e veloce!

 

Molto d’effetto questo vecchio scaffale industriale lasciato nelle condizioni originali.
Speriamo abbiate apprezzato queste immagini e ricordate: non buttate nulla, tutto può avere una seconda vita!

Share:

martedì, settembre 11, 2012

Case sugli alberi




Le case sugli alberi sono spesso un ricordo delle favole che ci raccontavano da bambini e che ci facevano sognare un rifugio tutto nostro in cima all'albero del giardino.


Negli ultimi anni anche gli adulti si sono messi a costruire case sugli alberi: chi per cercare un po' di solitudine e chi per vivere in armonia con la natura. Se siete stufi di stare "con i piedi per terra", lasciatevi tentare da una casa sull’albero tutta vostra, realizzata nel rispetto della natura e, soprattutto, utilizzando materiali di recupero.


Si può vivere su un albero anche da “grandi” come dimostra la casa che abbiamo scelto per questo primo post: vere e proprie opere d'arte che instaurano una la relazione privilegiata con la natura, senza compromettere le esigenze di praticità e comfort.


La casa sull’albero 100% riciclata

Realizzata nella provincia canadese dell'Ontario, all'interno di un bosco di proprietà, questa casa sull’albero è un vero e proprio esempio di architettura eco-friendly. Infatti, i materiali impiegati per la sua costruzione appartenevano, fino a qualche anno prima, al fienile di alcuni amici della proprietaria distrutto da un tornado.  Lynne, questo è il nome della proprietaria, decise di acquistarli e riutilizzarli, evitando così che finissero in una discarica o che fossero inceneriti. La soluzione trovata da Lynne per il loro riutilizzo è stata davvero intelligente; è un esempio di come possano esistere progetti alternativi alle comuni abitazioni in muratura, ispirati ad un maggior rispetto della natura e dell’ambiente.






La casa sull'albero viene utilizzata come una sorta di rifugio per rilassarsi ed estraniarsi temporaneamente dal mondo, godendo di una splendida vista sulla vegetazione verdeggiante che la circonda.


La casa si raggiunge da una piccola scala in legno e l’entrata è sovrastata da una tettoia che forma una comoda veranda da cui si domina tutto il bosco.

Una vecchia ringhiera in ferro, anch’essa di recupero, fa da parapetto; le grandi finestre assicurano tanta luce agli ambienti interni dove prevale, ovviamente, il legno. Lo stile dell’arredamento è semplice ma estremamente confortevole ed accogliente, con alcuni richiami vintage per le lampade e per il lavello in porcellana della cucina, recuperato da un vicino di casa che non lo utilizzava più.










Se avete apprezzato l'argomento "case sugli alberi" seguiteci, a breve torneremo a parlarne proponendovi molte altre soluzioni originali e decisamente particolari!





Share:
© Blog di arredamento e interni - Dettagli Home Decor | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig