lunedì, agosto 21, 2017

Etta: la panca che diventa un separè e non solo

panca porta oggetti e porta piante

Perfetta per i piccoli spazi, Etta, disegnata da Dossofiorito, ovvero Livia Rossi e Gianluca Giabardo, è un prodotto davvero eccezionale, composto da un elemento base sul quale possono essere montati vari accessori, un tavolino rotondo, due strutture verticali e una spalliera imbottita nelle due varianti colore giallo e blu.

Grazie a queste possibilità di personalizzazione, Etta si trasforma da semplice panca in separé, inoltre, funge anche da porta oggetti e porta piante, in particolare le rampicanti, per le quali sono appositamente studiate le strutture con pioli verticali e orizzontali.

panca porta oggetti e porta piante
panca porta oggetti e porta piante

In Etta si uniscono l’attenzione di Zilio A&C per l’uso di materiali naturali e la propensione verso la creazione di complementi ispirati a uno stile di vita green. Il risultato è un prodotto che può essere declinato in diversi tipi di ambienti, come un ambiente domestico o un locale pubblico, offrendo soluzioni di arredo sempre nuove.

panca porta oggetti e porta piante
panca porta oggetti e porta piante

Realizzata in multistrato di frassino, Etta è larga 120 cm, profonda 41 cm e alta 175 cm.


Share:

venerdì, agosto 18, 2017

Materiali per edilizia: differenze e caratteristiche principali

Approfondimento sui materiali per costruire casa

Diversi sono i materiali da costruzione in edilizia, alcuni dei quali sono assolutamente naturali come il legno, la sabbia o l’argilla altri invece nascono dall’innovazione e dalla tecnologia che ha fatto sì che alcuni materiali naturali fossero perfezionati per riuscire ad offrire ai clienti un materiale edilizio assolutamente sicuro.

Il legno ad esempio è un materiale presente in natura che può essere utilizzato in ambito edilizio, esistono diverse tipologie di legno che differiscono tra loro per la specie a cui appartengono ma anche dalla tipologia di albero, e dalle stesse caratteristiche del legno. Il legno strutturale ad esempio è particolarmente versatile e facile da lavorare, impiegato per la costruzione di telai e rivestimenti. I materiali metallici invece vengono utilizzati per la realizzazione delle strutture portanti, uno dei metalli più utilizzato è decisamente l’acciaio scelto principalmente per le sue innumerevoli caratteristiche. Spesso vengono utilizzati metalli nobili come l’oro, l’argento o il bronzo soprattutto per curare o decorare le facciate degli edifici, mentre il rame negli ultimi anni è stato impiegato per la realizzazione di grondaie.

Approfondimento sui materiali per costruire casa

Tra le diverse tipologie di materiali utilizzati in edilizia sicuramente ha un ruolo particolarmente importante l’utilizzo del calcestruzzo per la realizzazione di abitazioni. Il calcestruzzo è un materiale che non si trova in natura ma che nasce dall’unione di un materiale inerte con un materiale legante, ovvero tra ghiaia, sabbia o pietrisco e cemento. Tipicamente viene utilizzato nella sua forma armata, ovvero tramite l’unione di calcestruzzo che consente di avere un’ottima resistenza alla compressione ma unito alla maggiore resistenza a flessione dell’acciaio, che viene inserito in tale composto per aumentarne le potenzialità e la flessibilità.

Approfondimento sui materiali per costruire casa

La parte di calcestruzzo che copre la sua armatura in acciaio viene anche chiamata copriferro e può essere scelta in diversi spessori che possono variare a seconda della corrosione dell’armatura interna in acciaio, e che possono causare anche una diminuzione della prestazione strutturale del calcestruzzo armato. Il calcestruzzo armato può essere utilizzato anche tramite degli speciali vibratori ad ago che possono servire ad eliminare la presenza di eventuali bolle d’aria che rimanendo imprigionate all’interno del calcestruzzo potrebbero causare un indebolimento della struttura.

Approfondimento sui materiali per costruire casa

Tra i principali vantaggi dell’utilizzo del calcestruzzo strutturale in edilizia sicuramente dobbiamo citare la sua forza e longevità, ma anche la facilità di trasporto e la possibilità di indurre varie forme, principalmente utilizzato dalle diverse aziende che si occupano di edilizia per la costruzione di strutture portanti degli edifici come travi e pilastri.


Share:

mercoledì, agosto 16, 2017

Una tradizionale casa di pietra ristrutturata a Tinos

Casa di pietra a Tinos progettata dallo studio Ioannis Exarchou Architecture

Una ristrutturazione che ha saputo trasformare un vecchio edificio di 100 anni in una moderna e funzionale casa vacanze mantenendo e valorizzando le caratteristiche originali dell’edificio.

Dentro e fuori questa casa rispecchia fedelmente l’architettura tradizionale tipica delle Cicladi: i bellissimi soffitti a volta alti 4 metri, i materiali e i colori che definisco le superfici, le dimensioni irregolari e insolite delle stanze.
Telai e serramenti delle finestre, così come le porte,  sono stati tutti realizzati artigianalmente mantenendo le dimensioni originali e riproducendo molti degli elementi caratteristici dell’epoca, come le maniglie, i sistemi di chiusura, i bulloni. Anche gli arredi, l’impianto elettrico e alcuni dei corpi illuminanti sono stati realizzati sempre con la stessa filosofia.
La casa è dotata di due cortili accoglienti, uno collocato davanti e l’altro dietro l’abitazione. Ci sono due camere da letto, di cui una si trova su un soppalco in legno alto 2 metri, una piccola cucina a gas e un bagno con lavabo in pietra e doccia. Non vi è nulla di superfluo in questa bellissima casa di pietra, solo l’indispensabile per vivere una bellissima vacanza nel segno del relax e della tradizione.

Casa di pietra a Tinos progettata dallo studio Ioannis Exarchou Architecture
Casa di pietra a Tinos progettata dallo studio Ioannis Exarchou Architecture
Casa di pietra a Tinos progettata dallo studio Ioannis Exarchou Architecture
Casa di pietra a Tinos progettata dallo studio Ioannis Exarchou Architecture
Casa di pietra a Tinos progettata dallo studio Ioannis Exarchou Architecture
Casa di pietra a Tinos progettata dallo studio Ioannis Exarchou Architecture
Casa di pietra a Tinos progettata dallo studio Ioannis Exarchou Architecture
Casa di pietra a Tinos progettata dallo studio Ioannis Exarchou Architecture
Casa di pietra a Tinos progettata dallo studio Ioannis Exarchou Architecture
Casa di pietra a Tinos progettata dallo studio Ioannis Exarchou Architecture

Bella vero? Se vi piace e desiderate affittarla per le vacanze la trovate qui.


Share:

lunedì, agosto 14, 2017

Caritas Pavilion di Piuarch

Expo 2015 Padiglione L'Edicola

Progettato per Expo 2015, il Caritas Pavilion si basa sul messaggio: “Dividere per moltiplicare. Spezzare il pane” ovvero il tema della divisione come ricchezza

L’Edicola, questo il nome del padiglione, si presenta come un cubo spezzato che declina anche architettonicamente l’idea della condivisione. La struttura è stata progettata tenendo la semplicità come elemento centrale nella composizione dei volumi e nell’essenzialità delle forme.
Il volume è suddiviso in cinque parti simili ma non uguali per dimensioni, che si configurano in base alle funzioni differenti che ospitano. Sono distribuiti sul terreno e, uniti da un vertice, richiamano la pianta quadrata, caratteristica della tipologia architettonica dell’edicola. L’uniformità dell’insieme è data dal profilo strutturale, dal colore e dalla scelta di un unico materiale.

Expo 2015 Padiglione L'Edicola

L’Edicola, nella sua essenzialità costruttiva, è realmente ecosostenibile. Il rivestimento esterno è realizzato in rete di PVC pre tesata che consente il passaggio dell’aria senza necessità di condizionamento, favorendo la naturale luminosità degli ambienti per ridurre al minimo l’impiego di energia. Inoltre è stata progettata per essere facilmente smontata e rimontata altrove. Il padiglione potrà infatti diventare una scuola, un centro di ascolto o un luogo di servizio per i bisognosi.

Expo 2015 Padiglione L'Edicola
Expo 2015 Padiglione L'Edicola
Expo 2015 Padiglione L'Edicola

Il lotto occupato da Caritas si compone di diversi elementi: una parte esterna pavimentata di 200 mq che accoglie i visitatori, una parte coperta di 150 mq e una parte a verde di 550 mq.
L’architettura di Caritas non genera solo un luogo ma 5 momenti, 5 esperienze, che aiutano il visitatore a entrare in relazione con il tema “Dividere per moltiplicare” e con il mondo Caritas. 

Expo 2015 Padiglione L'Edicola
Expo 2015 Padiglione L'Edicola
Expo 2015 Padiglione L'Edicola
Expo 2015 Padiglione L'Edicola

Protagonista dello spazio era l’opera Energia, realizzata nel 1973 dall’artista tedesco Wolf Vostell. Un’installazione di grande potenza narrativa costituita da una Cadillac piena di armi da guerra cinta da forme di pane, nella quale l’accostamento di simboli di consumo e distruzione con il bene di prima necessità per antonomasia rappresentava una denuncia contro la società consumista. 

Immagini: Andrea Martiradonna


Share:

venerdì, agosto 11, 2017

Casa vacanze in Danimarca dal fascino naturale

Cottage estivo di 54mq progettato dallo studio Ardess

Situata a Skagen, la casa si trova direttamente sulle dune che portano al mare, una posizione davvero suggestiva.

Lo studio di architettura Ardess ha progettato questa dimora estiva sfruttando le fondamenta già esistenti di una vecchia casa, nel pieno rispetto delle norme che preservano questa splendida zona.
Il progetto è stato una vera e propria sfida, 54 mq di superficie abitativa pensata per accogliere non una ma ben due famiglie!
L’esterno della casa, compreso il tetto, è stato interamente rivestito in legno di cedro per resistere alle intemperie, inoltre questa scelta rende la casa in perfetta armonia con il paesaggio naturale che la circonda.
Internamente lo spazio è semplice e funzionale. Il legno di abete è stato utilizzato praticamente ovunque, dal pavimento ai soffitti, così come la cucina, creando un look raffinato e naturaleLe grandi finestre inondano lo spazio di tanta luce naturale e regalano una splendida vista.

Cottage estivo di 54mq progettato dallo studio Ardess
Cottage estivo di 54mq progettato dallo studio Ardess
Cottage estivo di 54mq progettato dallo studio Ardess
Cottage estivo di 54mq progettato dallo studio Ardess
Cottage estivo di 54mq progettato dallo studio Ardess
Cottage estivo di 54mq progettato dallo studio Ardess
Cottage estivo di 54mq progettato dallo studio Ardess
Cottage estivo di 54mq progettato dallo studio Ardess
Cottage estivo di 54mq progettato dallo studio Ardess
Cottage estivo di 54mq progettato dallo studio Ardess

Immagini Jasper Ray

Share:

giovedì, agosto 10, 2017

Vestire il giardino con un bel pavimento di legno

Pavimenti in legno per esterno

Se la cura del prato non è il vostro forte, potete sempre scegliere di coprire tutto o parte del giardino, con una pavimentazione di legno.

Il legno è un materiale caldo e naturale, perfetto per creare spazi accoglienti coniugando design e funzionalità.  Scegliendo un pavimento in legno per il proprio giardino, si valorizzerà lo spazio all’aperto con una soluzione esteticamente bella e in armonia con il contesto.
La scelta del legno per pavimentare il giardino consente inoltre di evitare costosi lavori di fondamenta, infatti i pavimenti in legno richiedono una posa semplice e veloce, in molti casi può essere posato senza l’aiuto di un esperto.
Per ottenere il massimo dell’estetica e della funzionalità, con risultati che durano nel tempo senza importanti opere di manutenzione, è opportuno scegliere tra i tanti pavimenti di legno appositamente pensati per l’esterno.
I pavimenti di legno per esterno sono realizzati sia con legno trattato che non trattato, in entrambi i casi è importante che il legno sia perfettamente essiccato e stagionato.
Teak, Ipè, Iroko e bamboo, sono alcune delle tipologie di legno non trattato e quindi caratterizzati da un elevata durabilità che li rende in grado di resistere alla degradazione ambientale e biologica. Non temono l’acqua e non necessitano di una particolare manutenzione. Poichè sono legni costosi, in commercio si possono trovare soluzioni alternative più economiche, realizzate con legni appositamente trattati per resistere all'aperto.
Pavimenti di legno per esterno
Pavimenti di legno per esterno
Pavimenti di legno per esterno
Pavimenti di legno per esterno
Pavimenti di legno per esterno
Pavimenti di legno per esterno
Pavimenti di legno per esterno


Share:

mercoledì, agosto 09, 2017

Lampade di design per ogni ambiente della casa

scegliere la giusta illuminazione per ogni stanza

Quando si progettano gli interni di una casa l’illuminazione è uno dei fattori da non sottovalutare mai. Un’attenta disposizione dei punti luci, seguita dalla giusta scelta dei corpi illuminanti, consente infatti di poter usufruire in modo pratico e funzionale di ogni stanza della casa, creando una particolare atmosfera e valorizzando l’ambiente.

Per illuminare al meglio ogni stanza della casa occorre tenere in considerazione alcuni fattori, ad esempio la destinazione d’uso del locale, la dimensione dello spazio, la luminosità della stanza e, naturalmente, lo stile dell’arredamento.
Se la casa è in fase di ristrutturazione vi consigliamo di studiare la disposizione della pianta immaginando ogni stanza già arredata, valutando eventuali modifiche alla disposizione degli arredi e all’acquisto futuro delle lampade.

Ma quali lampade di design scegliere per ogni ambiente della casa? 

La scelta è vastissima, da terra o da tavolo, a sospensione, applique da parete, plafoniere o  faretti. 
Vediamo insieme le caratteristiche di ogniuna al fine di non commettere errori in fase di acquisto, e per farlo abbiamo selezionato nel noto store Lampcommerce, specializzato nella vendita di lampade di design dei migliori brand italiani, alcune delle migliori proposte.

Lampade di design a sospensione

Illuminano gli ambienti dall’alto in un perfetto connubio di eleganza e stile. Perfette per donare una piacevole luce diffusa nell’ingresso di casa, spesso privo di luce naturale diretta, oppure per illuminare un corridoio o un disimpegno. 

Lampada a sospesnsione AIM nera - Lampada a sospensione IC, entrambe di FLOS
Le lampade a sospensione sono la scelta ideale anche per illuminare la zona pranzo. In questo caso è consigliabile prevedere una luce diretta sopra il tavolo ad una distanza di circa 70-110 cm in base al modello di lampada, della luce che emette e alla dimensione del tavolo. La maggior parte dei modelli di lampade a sospensione possono essere regolate in altezza, rispondendo così alle diverse esigenze.

Lampada a sospensione SMITHFIELD di FLOS 
Lampade di design da terra

Generalmente inserite nel living e nella zona notte, le lampade da terra sono la scelta ideale per illuminare la zona divani oppure per creare un punto luce in qualsiasi angolo della casa possa servire.  Grazie alla forma sottile che contraddistingue la maggior parte dei modelli, le lampade da terra occupano poco spazio, si possono spostare facilmente a seconda delle necessità inoltre possono inserite in qualsiasi ambiente, anche in spazi ridotti.

Lampada da terra AJ di Louis Poulsen


Lampade di design da tavolo

Perfette per creare la giusta atmosfera nel living oppure per leggere, lavorare e studiare, le lampade da tavolo sono davvero molto versatili. Grazie alla loro dimensione ridotta sono la scelta giusta per illuminare con discrezione angoli di casa, inoltre si possono facilmente integrate nell'arredamento già presente. Per la zona studio e lavoro, meglio certamente optare per una lampada da tavolo orientabile, in questo modo si potrà indirizzare la luce dove occorre. 

lampada da tavolo BINIC di Foscarini

lampada da scrivania Anglepoise Original 1227 nera

Lampade di design da parete

A seconda dell’ambiente che dobbiamo illuminare e della sua funzione, possiamo spaziare dalle classiche applique alle moderne lampade da muro con braccio estensibile, oppure scegliere dei faretti o delle plafoniere.
In cucina, ad esempio, è importante illuminare bene i piani di lavoro prevedendo magari l’inserimento di faretti direzionabili o una lampada da parete con braccio estensibile.

Lampade da parete modello TOLOMEO di Artemide

Anche nella camera da letto, in alternativa alle due lampade da comodino, possiamo prevedere l’inserimento di faretti direzionabili, soluzione da tenere presente soprattutto quando lo spazio a disposizione è particolarmente limitato.

 Lampada AJ da parete di Louis Poulsen

Le plafoniere, invece, sono generalmente inserite nella stanza da bagno e posizionate a soffitto come luce centrale. A seconda della dimensione del bagno e di quanta luce naturale è presente nell'ambiente, si possono aggiungere dei faretti o delle applique montate sopra oppure ai lati dello specchio. 

Plafoniera GLO BALL di FLOS

Se siete alla ricerca della giusta lampada di design per la vostra casa su Lampcommerce troverete un ricco assortimento di lampade e lampadari a prezzi davvero competitivi, e in linea con le tendenze più attuali!


Share:
© Blog di arredamento e interni - Dettagli Home Decor | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig