mercoledì, settembre 13, 2017

Orologio da parete: da dettaglio a vero complemento d'arredo

Come scegliere un orologio da parete

Se c'è una cosa da non trascurare quando si arreda casa sono i dettagli. Eh sì, potresti spendere molto tempo alla ricerca del mobile perfetto o del giusto pavimento, ma sono i dettagli che rifiniscono il tutto e decretano il successo o il flop del tuo arredo. Una lampada sbagliata, una mensola dove non dovrebbe stare o un orologio da parete assolutamente fuori luogo. 

Ebbene sì! Anche un orologio da parete può avere una valenza davvero importante. Se stai pensando ai classici orologi da parete che stanno in cucina, impersonali e talvolta davvero tristi a vedersi, sei fuori strada. In questo articolo voglio parlarti di quanto un orologio da parete possa cambiare l'aspetto della tua cucina o, perché no, del tuo living. Si tratta di veri e propri complementi di arredo, ricchi di design, che riescono a riempire e caratterizzare una stanza. 

Le nuove tendenze ci mostrano orologi da parete "giganti" che con le loro lancette riempono quasi tutta la parete. Si tratta di componenti che vanno attaccate al muro, ed è questo il bello: puoi decidere come disporrei vari elementi. Puoi optare per il "classico orologio rotondo" o per uno più astratto, dove le ore sembrano quasi sparpagliarsi sul muro a loro piacimento. 


Come scegliere un orologio da parete

I modelli minimal sono forse quelli che vanno per la maggiore: i dettagli in acciaio, che può essere cromato o spazzolato, spiccano sulla parete conferendo un aspetto elegante e sofisticato alla tua stanza. 
Non mancano poi orologi ornati da gatti, fiori o farfalle. Proprio grazie alle loro forme e ai loro colori, gli orologi da parete sembrano quasi voler sostituire un quadro.


Come scegliere un orologio da parete

Dove posizionarli? In cucina potresti metterlo proprio sula tavolo, mentre nel living è perfetto sul divano. Simmetria è la parola d'ordine! Per un effetto ancora più riempitivo l'orologio va posizionato al centro della parete e, di conseguenza, così anche il tavolo o il divano. 

E i materiali? Abbiamo parlato del "classico" acciaio, ma che dire degli orologi in vinile? Ricavati da vecchi dischi danno un tocco sicuramente particolare alla tua parete. Il vinile può essere lasciato originale o essere intagliato, per ricreare skyline, geometrie, planisferi... 

Come scegliere un orologio da parete


E che dire degli orologi ricavati da pezzi di scarto? Il legno è forse il materiale che meglio si presta per questo scopo. Listoni corrosi sono perfetti per un'orologio in perfetto stile industrial


Come scegliere un orologio da parete

E poi ci sono gli orologi specifici per ogni stanza: pasta e posate per gli orologi da cucina; personaggi cartoon per la cameretta dei tuoi bambini; dalle linee eleganti per il tuo living. Insomma, la scelta e davvero vasta. Trovare un'orologio che caratterizzi il tuo ambiente non è difficile. Internet è forse il luogo più adatto dove trovare i modelli più "estrosi", ma anche per strada si possono trovare degli esemplari particolari, interamente lavorati a mano, realizzati con materiali di recupero o dipinti a mano. 

Il tempo, la risorsa più democratica, è un bene prezioso. Perché dunque non scandirlo con stile? Se stai cercando l'orologio giusto, prova a dare un'occhiata all'offerta proposta dal sito orologiodaparete.net .

A cura di Silvia Crimi

Share:

Nessun commento

Posta un commento

© Blog di arredamento e interni - Dettagli Home Decor | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig