venerdì, gennaio 19, 2018

Henge inaugura a Cortina d’Ampezzo

L’Ambiente showroom

Cortina d’Ampezzo, luogo affascinante circondato dalle Dolomiti, ospita il nuovo progetto abitativo di L’Ambiente showroom, dove le tradizioni e le innovazioni dialogano in un efficace equilibrio di soluzioni e forme, con l’obiettivo di mostrare proposte contemporanee di arredo perfettamente integrate nel paesaggio.

Henge è sinonimo di artigianalità attraverso un’attenta e costante ricerca dei materiali: legni, metalli, pietre naturali, pelli, dalla cui forza espressiva nascono progetti di notevole impatto. Ciascun processo di lavorazione nasce dalla fusione tra tecnologia e antiche tradizioni, con l’aggiunta di mani sapienti che rendono i prodotti Henge espressione del vero Made in Italy. Per ogni materia vengono realizzate diverse finiture naturali secondo le specifiche esigenze di personalizzazione: valore che testimonia l’incessante attività di ricerca svolta nel campo delle lavorazioni per offrire ai clienti la più ampia gamma di possibilità.

L’Ambiente showroom

Tra le collezioni esposte, il nuovo tavolo Saetta racchiude perfettamente il lavoro di sperimentazione di Henge: il top di forma rettangolare è realizzato in legno di abete proveniente dagli antichi Tabià, mentre la struttura è in bronzo realizzata con la tecnica sand casting; il cabinet Slim Side realizzato anch’esso nel ricercato legno di abete degli antichi Tabià con inserti in pietra di Castellavazzo.

L’Ambiente showroom

Nella zona living sono inserite la libreria componibile in ottone brunito a mano Bistro S, la libreria Cage B con divisori in legno di Olmo di Palude e struttura in acciaio brunito nero e la libreria da parete Style Set, interamente realizzata in legno di abete degli antichi Tabià con elementi interni in ottone brunito nero e acciao brunito nero.

L’Ambiente showroom
L’Ambiente showroom

Ad illuminare gli ambienti la composizione di sospensioni con finitura in argento e ottone brunito nero Light Ring Horizontal e la Flat Lamp Table con struttura tubolare in ottone brunito nero a mano e contrappeso in pietra Titanium.

L’Ambiente showroom
L’Ambiente showroom

Il concept dell’allestimento è stato realizzato dallo Studio Gherardi Architetti per L’Ambiente, consolidato riferimento nel mondo dell’interior design, con protagonisti la pietra di Castellavazzo ed il legno di abete degli antichi tabià, costruzioni tipiche cortinesi, rivisitati in chiave contemporanea mantenendo le tradizioni, e integrandosi attraverso lo studio e la ricerca di nuove finiture a questi affascinanti elementi costruttivi.

L’Ambiente showroom

L’Ambiente, azienda fondata nel 1990 in provincia di Treviso con lo scopo di sviluppare e promuovere un portfolio selezionato di brand italiani di interior design di fama mondiale, rappresenta con più di cinque showroom in Italia un’importante punto di riferimento per la progettazione di interni.


Share:

L'Ultra Violet di WallPepper® rivoluziona le pareti

carta da parati WallPepper

Come ogni anno Pantone ha scelto il colore dell’anno e in un attimo lo abbiamo visto condizionare ogni settore, tra design, moda e arte.
Che piaccia oppure no, quel che è certo è che l’Ultra Violet è intrigante e profondo, forte di vibranti richiami al cosmo e alla vita stessa. Non per nulla, questa intensa tonalità di viola rappresenta per la filosofia buddista il chakra della corona, che regola le energie e i nutrimenti del corpo, della mente e dell’anima.
Un colore enigmatico e dalla forte personalità riflesso dell’espressione artistica e spirituale, e che se inserito in un ambiente può apportare considerevole eleganza, maestosità e quiete.

WallPepper®, che oltre alle sue 500 grafiche a catalogo è in grado di proporre soluzioni su misura, accoglie l’Ultra Violet nelle sue differenti sfumature, per conferire alle carte da parati un appeal sicuramente più audace e di grande tendenza. A pareti di marmo tendente al viola, troviamo così accostate grafiche d’ispirazione orientale, foreste tropicali o fitti schermi di foglie, come catturati in quel preciso e breve istante che segue il tramonto.

carte da parati WallPepper

Le carte da parati WallPepper® sono realizzate con fibre tessili e cellulosa, e questo le rende soffici e calde al tatto, oltre che molto resistenti. Se necessario, possono poi essere trattate in maniera tale da essere utilizzate anche su pavimento e soffitto, all’interno così come all’esterno di ambienti privati e pubblici, anche umidi.

carte da parati WallPepper

Tutte le grafiche di WallPepper® possono essere personalizzate. L’Ultra Violet, insomma, è solo una delle infinite possibilità progettuali a disposizione di chiunque le desideri. Basta solo scegliere.

Share:

giovedì, gennaio 18, 2018

IKEA e Tom Dixon presentano DELAKTIG

Con DELAKTIG, la parola d’ordine è CREA IL TUO COMFORT.

IKEA e il designer Tom Dixon si sono uniti per sfidare il settore della produzione di divani e poltrone, come non era mai stato fatto prima. Il risultato? DELAKTIG, una piattaforma open source originale e inedita basata sulla collaborazione e pensata per vivere la casa, che invita tutti noi a creare una soluzione personalizzata.

Per completare la piattaforma, il dinamico duo ha inoltre progettato degli accessori complementari che si possono aggiungere e combinare tra loro in tanti modi diversi, per adattarsi a gusti, attività e stili di vita differenti. Aggiungi i braccioli e una lampada. Aggiungi un tavolino e una nuova fodera per lo schienale. Sposta i braccioli. Cambia gli schienali. Aggiungi altri cuscini. O, perché no, sostituisci la fodera dell’intera soluzione.

Con DELAKTIG, la parola d’ordine è CREA IL TUO COMFORT.
Con DELAKTIG, la parola d’ordine è CREA IL TUO COMFORT.

Con DELAKTIG, la parola d’ordine è CREA IL TUO COMFORT.

La nostra vita quotidiana sta cambiando: le case sono più piccole, le attività che svolgiamo contemporaneamente aumentano sempre di più e la nuova tecnologia ridefinisce i rapporti sociali. IKEA e Tom si sono chiesti come tutto questo influisce sul ruolo di divani e poltrone.
La serie DELAKTIG è stata creata per offrire delle soluzioni più adatte a socializzare nel mondo moderno, dove tutto è in costante evoluzione. La sua versatilità permette di affrontare al meglio gli imprevisti della vita quotidiana, da uno studio intenso prima di un esame a un appuntamento al buio.

Con DELAKTIG, la parola d’ordine è CREA IL TUO COMFORT.
Con DELAKTIG, la parola d’ordine è CREA IL TUO COMFORT.
Con DELAKTIG, la parola d’ordine è CREA IL TUO COMFORT.

In contrasto con la produzione e il design dei divani tradizionali, la struttura di DELAKTIG viene realizzata con un processo industriale. Questo è uno dei motivi per cui IKEA e Tom hanno deciso di lavorare con l’alluminio, un materiale che si adatta perfettamente alla produzione industriale e permette di ottenere una struttura leggera e resistente.

Con DELAKTIG, la parola d’ordine è CREA IL TUO COMFORT.
Con DELAKTIG, la parola d’ordine è CREA IL TUO COMFORT.
Con DELAKTIG, la parola d’ordine è CREA IL TUO COMFORT.

Poiché la struttura si ottiene per estrusione, è possibile inserire elementi extra, complementi e accessori. La sua flessibilità permette di modificare il comfort o aggiungere nuove funzioni, trasformandola per esempio in un originale divisorio per ambienti o in un angolo relax.

Con DELAKTIG, la parola d’ordine è CREA IL TUO COMFORT.

Disponibile in tre misure, DELAKTIG sarà disponibile a partire da febbraio 2018. 

Share:

mercoledì, gennaio 17, 2018

Scegliere il tappeto giusto per ogni ambiente della casa

 Il tappeto è tra i complementi d’arredo più importanti

Il tappeto è tra i complementi d’arredo più importanti in quanto completa l’arredamento della casa donando comfort e stile all’ambiente. Ma come scegliere il tappeto giusto?


Tra i fattori da valutare, in fase di scelta del tappeto, sicuramente la superficie a disposizione, i colori con i quali dovrà essere abbinato, il budget e, naturalmente il proprio gusto personale.
In commercio si trovano diverse tipologie di tappeti, il cui costo e qualità dipendono principalmente dai materiali impiegati e dalla tecnica utilizzata per la realizzazione. Il tappeto più pregiato resta quello annodato a mano, il cui numero dei nodi determina il valore dello stesso. Proveniente da India, Iran, Pakistan e Turchia, è realizzato in lana 100%, ma anche cotone e seta. I tappeti confezionati a macchina sono molto resistenti ma di minor pregio, inoltre sono spesso realizzati con fibre sintetiche.
Ecco qualche consiglio per non commettere errori in fase di acquisto del vostro nuovo tappeto
Partiamo dall’ingresso, la zona di casa con maggior passaggio e per la quale si consiglia un tappeto resistente in grado di resistere all’usura. Per garantire la giusta stabilità consigliamo di applicare un supporto antiscivolo sotto il tappeto. 
tappeto per ingresso e corridoio

Per quanto riguarda le dimensioni tutto dipende dalla grandezza e forma dell’ingresso. Spesso l’ingresso è seguito da un corridoio per cui la soluzione più indicata è una passatoia lunga e stretta.
tappeto per il corridoio

Il living è l’ambiente della casa dove non può assolutamente mancare il tappeto, scelto per completare l’angolo relax che ospita divani e poltroneSe il tappeto viene posto davanti ai divani, la misura ideale è  di 160×220 cm ma per chi necessita di una dimensione maggiore può optare per la misura di 200×300 cm, posizionando il lato più lungo parallelo al divano. Se invece lo spazio a disposizione è piuttosto ridotto, meglio scegliere una dimensione più piccola, ad esempio 120×170 cm.
tappeto per la zona divani
tappeto per il living
tappeto per il living

Nel caso il vostro living sia concepito come un open space e suddiviso tra zona relax e sala da pranzo, la soluzione più indicata è quella di acquistare due tappeti. Non occorre scegliere due tappeti uguali, è sufficiente che siano simili nel formato e in armonia con lo stile. Per il tappeto che andrà sistemato sotto il tavolo da pranzo, ricordate che dovrà essere di almeno 60cm più grande rispetto alla dimensione del tavolo in modo da includere anche le sedie.
tappeti per living open space
tappeti per living open space

Naturalmente, qualsiasi sia l’ambiente, il tappeto va sempre scelto in base allo stile che caratterizza l’arredamento. Per una casa dal sapore classico meglio optare per tappeti a pelo raso, dal design sobrio e monocromatico, scegliendo una tonalità neutra.
Se invece l’interno è decisamente moderno, allora possiamo valutare l’acquisto di un tappeto più vivace, in tinta unita o fantasia, l’importante è scegliere dei colori che siano in sintonia con le tonalità già presenti nella stanza.
Nella scelta cromatica del tappeto è importante considerare anche il colore del pavimento, con il quale deve creare un piacevole connubio fra chiaro e scuro, e della luminosità dell’ambiente. Per gli spazi poco luminosi è sempre buona cosa scegliere un tappeto chiaro al fine di rendere meno cupa la stanza.
tappeto moderno

Per la camera da letto si può scegliere per il classico scendiletto, oppure un tappeto grande da posizionare in fondo al letto o in parte sotto di esso. 
tappeto camera da letto
tappeto camera da letto

Nella cameretta dei bambini il tappeto può assolvere la funzione di area giochi per i più piccoli e può essere scelto in diverse forme e colori. In questo caso un tappeto a pelo corto è la scelta più idonea in quanto più facile da mantenere sempre pulito. 
tappeto cameretta
tappeti colorati cameretta
tappeto cameretta

Per quanto riguarda invece la cucina e la stanza da bagno, il tappeto non ha solo una funzione estetica, bensì ci permette di proteggere il pavimento da graffi, acqua e macchie difficili da eliminare. In questo caso l’ideale è scegliere un tappeto di cotone, pratico e funzionale, da mettere in lavatrice ogni volta che occorre. Per quanto riguarda le dimensioni, dipende dallo spazio a disposizione, dalla forma della stanza e dalla disposizione dell’arredamento.
tappeto cucina

In cucina la posizione tradizionale del tappeto è sotto il lavabo e i fuochi. Se i due elementi sono vicini basterà inserire un solo tappeto, altrimenti sarà necessario prevederne due, in questo caso meglio se uguali nella dimensione e nel colore.
tappeto cucina

Nella stanza da bagno il tappeto va posizionato sotto il mobile con lavabo, un secondo dovrà essere collocato vicino alla doccia o vasca da bagno, in alcuni casi è sufficiente un solo tappeto al centro della stanza.
tappeto bagno
tappeto bagno


Share:

Armony Cucine sceglie HI-MACS® per la nuova Yota

Yota è un sistema flessibile e personalizzabile

HI-MACS® è un solid surface di ultima generazione composto da minerali, materiali acrilici e pigmenti naturali. Armony Cucine, invece, è un’azienda italiana dinamica e versatile, che da oltre quarant’anni coniuga qualità, design e funzionalità per un programma generale di cucine dalle elevate qualità performanti

Dall’incontro tra le due realtà è nato Yota, un sistema flessibile e personalizzabile, pensato per arredare gli ambienti di matrice contemporanea. Yota è infatti la risposta concreta alle nuove tendenze che vedono uniti il soggiorno e la cucina in un solo grande ambiente, dove convivialità, relax e cibo ruotano attorno a pochi, sofisticati e funzionali elementi.

Yota ha forme minimali, ordinate, pulite, e finiture calde impreziosite dalle differenti essenze di legno.

Yota è un sistema flessibile e personalizzabile

Nella versione cucina, prevista con una zona lavoro su isola e una zona dispensa a colonne, Yota è proposta con top in HI-MACS®, che senza segni di giunzione alla vista e con un aspetto continuo e fluido, integra nella struttura principale anche un comodo tavolo per gli sgabelli. Abbinato agli altri materiali finemente lavorati, HI-MACS® crea un effetto visivo sorprendente, in grado di coniugare vintage e contemporaneo, vecchia e nuova generazione.

Yota è un sistema flessibile e personalizzabile

La sua superficie priva di pori, che impedisce a sporco e batteri di annidarsi, lo rende poi ideale per l’utilizzo in cucina, anche a diretto contatto con i cibi. Resistente e longevo, HI-MACS® ha poi la possibilità di essere termoformato per assumere qualunque forma e dimensione, garantendo la massima libertà creativa. Grazie alle proprietà di HI-MACS®, infine, la zona cottura e la zona lavaggio sono integrate perfettamente all’interno del piano, senza giunzioni che permettano allo sporco di accumularsi rendendo complicate le operazioni di pulizia.

Yota è un sistema flessibile e personalizzabile

Yota è un progetto globale del vivere la casa, in bilico tra simmetria e calore, ordine ed emozione.  A renderlo unico, anche HI-MACS®.


Share:

Come prendersi cura delle piante grasse

piante grasse

Sono in molti a pensare che le piante grasse siano così resistenti da non aver bisogno di cure particolari. Nonostante siano abituate a crescere in ambienti ostili, sono infatti originarie delle zone aride e desertiche, quando le coltiviamo in vaso il loro habitat naturale cambia e pertanto anche le piante grasse necessitano di alcune cure per sopravvivere al meglio.
La cura delle piante grasse è piuttosto semplice e non richiede competenze particolari, ecco alcuni accorgimenti da non sottovalutare:
5 accorgimenti per una crescita sana e rigogliosa
Terreno e concimazione
Le piante grasse necessitano di un terriccio specifico. La scelta ideale è un terriccio che contenga in percentuali adeguate potassio per stimolare la fioritura, azoto per favorire una crescita rigogliosa e fosforo che incrementa lo sviluppo delle radici. Durante la primavera e l’estate occorre somministrare del fertilizzante durante i processi di innaffiatura.

Esposizione
Le piante grasse necessitano di tanto sole in quanto l’esposizione diretta ai raggi solari facilita il loro metabolismo e le pone nelle condizioni ideali di crescita. Se durante l’inverno le piante grasse vivono dentro casa, è importante sistemarle nel punto maggiormente luminoso e al caldo. Quando in casa lo spazio è poco e le piante grasse sono molte, d’inverno si possono riporre all’interno di una serra mantenendole all’esterno, in giardino o sul balcone.
piante grasse: esposizione

Innaffiature
Come per qualsiasi altra pianta, prima di procedere con l’innaffiatura è sempre opportuno toccare il terriccio per verificare che sia asciutto, le piante grasse troppo bagnate corrono il rischio di marcire. In primavera e nei mesi estivi occorre bagnarle una volta alla settimana, mentre in inverno sarà sufficiente innaffiarle una volta al mese.

Quando rinvasare

Il momento del rinvaso arriva quando ci accorgiamo che la dimensione della pianta grassa supera o quasi, quella del vaso. Il rinvaso deve essere effettuato in estate che, come detto prima, coincide con la fase di crescita. Durante la rinvasatura è opportuno verificare le condizioni generali delle radici, controllare l’eventuale presenza di insetti nocivi che potrebbero compromettere la sopravvivenza della pianta.

piante grasse: quando rinvasare


Potatura

Generalmente le piante grasse non necessitano di potatura, se non per eliminare parti malate o danneggiate, oppure nel caso si desideri moltiplicare la specie per talea. In questo caso occorre scegliere un fusto o una foglia in perfetta salute, tagliare vicinissimo alla base e inserire le talee singolarmente in un terriccio. Il periodo più indicato per la moltiplicazione delle piante grasse è l’estate inoltre è indispensabile che le piante grasse abbiano raggiunto uno sviluppo tale da fornire il giusto quantitativo di materiale vegetale per la moltiplicazione.

5 accorgimenti per una crescita sana e rigogliosa


Share:

martedì, gennaio 16, 2018

Piuarch progetta il nuovo concept store Yamamay

un’esperienza di retail dinamica e innovativa

Il committente è una delle più celebri aziende di lingerie femminile, l’ideatore uno degli studi di architettura più noti nel mondo del fashion.  L’incontro tra Yamamay e Piuarch nasce dal desiderio di offrire una nuova veste all’impronta glamour delle collezioni del colosso italiano; un’immagine che sappia declinare la filosofia del marchio - basata sui concetti di leggerezza, morbidezza, luminosità, geometria e simmetria -  in un’esperienza di retail dinamica e innovativa, adattabile agli oltre 1300 negozi aperti in meno di vent’anni tra Italia ed estero.

un’esperienza di retail dinamica e innovativa

Ed ecco che quel mondo femminile e sensuale dell’industria dell’intimo, fondata nel 2001 dalla famiglia Cimmino, diventa quindi un prezioso contenitore da cui attingere a più livelli i riferimenti per la progettazione del nuovo concept store. A partire dal tema della farfalla, quella “Yamamay” di meravigliosa bellezza diffusa nei paesaggi giapponesi, da cui deriva il nome del brand e le sue caratteristiche identificative: stilizzandola in un doppio triangolo, Piuarch crea infatti un pattern identitario, punto di partenza dell’apparato decorativo del nuovo punto vendita.

un’esperienza di retail dinamica e innovativa
un’esperienza di retail dinamica e innovativa

Utilizzato come simbolo ripetuto sulla carta da parati e sugli specchi o, ancora, sui paraventi metallici traforati al laser, il nuovo grafismo definisce lo sfondo dei prodotti esposti ed evidenzia, grazie alla sua qualità astratta, gli assiomi relativi a leggerezza, geometria e simmetria. Vi si innestano gli espositori a parete: appenderie composte da un’esile cornice in finitura oro spazzolato, arricchite da pannelli inclinati di colore avorio che generano un sofisticato motivo a zig-zag, quasi a ricordare l’impalpabile e aggraziato movimento della farfalla. Sotto di esse, sono invece posizionate cassettiere orizzontali della medesima larghezza, con finitura in legno laccato grigio chiaro e zoccolo in acciaio lucido, utili per riporre le merce e renderla facilmente accessibile al personale. 

un’esperienza di retail dinamica e innovativa
un’esperienza di retail dinamica e innovativa
un’esperienza di retail dinamica e innovativa

Gli arredi freestanding, al centro dello spazio vendita, sono infine dotati delle medesime caratteristiche, con struttura metallica e cassetti estraibili in legno per la massima funzionalità. Hanno top in vetro che costituisce, di volta, in volta, un comodo ripiano su cui mostrare gli articoli scelti dal cliente o collocare piccole grucce con i capi più emblematici delle collezioni.

un’esperienza di retail dinamica e innovativa
un’esperienza di retail dinamica e innovativa

Tutto si armonizza in una sequenza spaziale fluida e, soprattutto, in un accostamento cromatico che contempla le sole tonalità del bianco, dell’avorio, del grigio chiaro e dell’oro: le porzioni di parete libere da espositori sono intonacate di bianco, così come i soffitti, in cui sono integrati i corpi illuminanti orientabili, sempre bianchi. Il pavimento è nello stesso colore, composto da lastre di formato quadrato che mescolano l’effetto del seminato a delicati inserti geometrici in marmo di fabbrica, tono su tono.

un’esperienza di retail dinamica e innovativa

L’ambiente è chiaro, luminoso, morbido, fautore di momenti di visita estremamente appaganti, durante i quali il consumatore è fidalizzato anche grazie alla costruzione di una vera e propria piattaforma esperienziale, che mescola interior design, prodotto e funzioni di eccezione – disponibili nei maggiori punti vendita - come corner per la vendita di piante e fiori, librerie e accessori per la casa.  

www.piuarch.it
Fotografo: Matteo Piazza


Share:
© Blog di arredamento e interni - Dettagli Home Decor | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig