Сome scegliere le tende giuste: 4 consigli

0 Shares
0
0
0

tenda grigia coprente

Coprenti, trasparenti, a pacchetto, a rullo o scorrevoli, le tende non solo completano l’arredo di casa ma contribuiscono a definirne lo stile. Ecco i nostri consigli per fare a scelta giusta.

Quando si arreda una casa le tende sono il dettaglio finale che completa l’intero progetto.  Sbagliare il colore, il tessuto o il modello per incorniciare o definire il punto luce di una  stanza può compromettere l’armonia dell’insieme. Per questo è fondamentale, una volta  scelto lo stile della casa, trovare il filo conduttore che suggerisca i tessuti più adatti, i pesi  più indicati a seconda della funzione che devono svolgere in ogni ambiente: schermare,  oscurare, attenuare la luce del giorno, arricchire un infisso, farlo sembrare più grande o  compatto. Insomma, più che complementi sono veri e propri e elementi d’arredo che vanno  scelti con attenzione per vestire gli ambienti su misura affidandosi a negozi specializzati  come Myblind, lo store online con la più grande selezione di tende realizzate su misura e al  giusto prezzo, senza per questo rinunciare alla qualità.

Se ti stai chiedendo come scegliere le tende giuste per la tua casa, ecco 4 consigli per  non sbagliare.

1 Considera le dimensioni della stanza

Le tende svolgono una funzione importante: garantiscono la giusta privacy lasciando filtrare  la quantità di luce naturale necessaria per illuminare adeguatamente un ambiente. In fase  di scelta il primo punto da tenere in considerazione è la dimensione della stanza.

  • Stanza piccola: generalmente si pensa che nelle stanze piccole le tende rimpiccioliscono gli spazi, ma in realtà i tendaggi possono essere utilizzati anche in spazi ridotti purché si facciano le scelte adeguate in termini di materiali, modelli e  colori. In una stanza piccola occorre prediligere tende in tessuti leggeri come lino  e cotone, optando per colori chiari, così da far sembrare l’ambiente più ampio e  luminoso. Inoltre, per dare un maggiore senso di continuità e uniformità a tutta la  stanza, le tende dovrebbero essere in tinta con le pareti circostanti.
  • Stanza grande: in una stanza più grande, al contrario, puoi valutare tende in tessuti pesanti e oscuranti come ad esempio i velluti, scegliendo da una palette di tonalità scure. Così facendo la stanza apparirà subito più intima e accogliente.
  • Ambienti open space: per gli open space dove cucina e living convivono in un unico spazio, la scelta delle tende dipenderà in ogni caso dalla grandezza della stanza.
  • Stanze con soffitti bassi: in questo caso il consiglio è di evitare tende lunghe e arricciate optando per modelli più lineari come le tende a rullo o a pacchetto,  soprattutto per il bagno e la cucina.
tende doppie nel soggiorno
foto Max Vakhtbovych Pexel

2 Considera la forma della finestra

Il secondo aspetto da tenere in considerazione è la forma delle finestre, in questo modo  potrai valutare il modello più adatto tra le diverse tipologie in commercio. Ma vediamo nel  dettaglio i modelli più diffusi.

  • Le tende lunghe, morbide e arricciate si adattano sia alle finestre che alle portefinestre, inserendosi perfettamente in ambienti come il living e la camera da letto. Questa tipologia di tende regala alla stanza eleganze e stile. Le tende lunghe  sono molto belle, soprattutto quando hanno una lunghezza tale da toccare il  pavimento.
  • Le tende a pannelli scorrevoli, formate da teli che si raccolgono lateralmente, hanno un look essenziale. Si possono montare a parete o a soffitto e sono adatte per finestre e portefinestre soprattutto di ampie dimensioni, perché ci deve essere spazio  per far scorrere i pannelli. Sono maneggevoli e permettono di regolare facilmente la  luce.
  • Le tende a pacchetto, da fissare a vetro, muro o soffitto, regalano effetti stilistici diversi a seconda del tipo di confezionamento e di tessuto. Si raccolgono dal basso verso l’alto e quindi hanno bisogno di spazio sopra l’infisso per essere impacchettate,  ma si adattano a finestre di tutti i tipi. Unico svantaggio è dato dalla poca praticitàquando si devono montare o smontare per il lavaggio.
  • Le tende a rullo sono facili da montare e soprattutto da utilizzare, inoltre possono scorrere liberamente e senza problemi. Adatte per ambienti dal look contemporaneo vanno bene per coprire finestre e portefinestre. Alcuni modelli si  applicano direttamente sull’infisso della finestra, altri alla parete o al soffitto.
tessuti tende da interno
foto Jocelyn Morales Unsplash

3 La scelta del tessuto per le tende

Che tipo di funzione deve svolgere la tenda? Unicamente decorativa o deve filtrare la luce  arrivando addirittura a schermarla completamente? Per la scelta del tessuto occorre capire  prima di tutto quale funzione deve svolgere il tendaggio.

Il tessuto scelto non solo determina quanta luce naturale passerà attraverso, ma anche quale colore si creerà al passaggio dei raggi solari filtrati dal tessuto stesso. Prendiamo ad esempio  un tessuto leggero come il lino di colore beige, in questo caso i raggi filtrati attraverso il  tessuto creeranno una luce calda e soffusa; se invece il tessuto è pesante e coprente, come  ad esempio il velluto, i raggi solari non riusciranno neanche a filtrare e si avrà un effetto  oscurante.

Per modulare la luce a piacere la soluzione è il doppio tessuto utilizzando due binari  diversi. Su quello più vicino alla finestra si farà scorrere la tenda più leggera, mentre sul  secondo, il tessuto pesante con effetto coprente.

Per le stanze più intime della casa, come le camere da letto, è necessario scegliere tende che  non siano realizzate con tessuti leggeri e che non siano chiare, questo perchè lasciano passare  molta luce naturale e non garantiscono la giusta privacy. Per la camera il consiglio è di optare  per tendaggi pesanti o meglio ancora le doppie tende.

Nel living, in cucina e lo studio, ambienti che richiedono la giusta luminosità e nei quali la  privacy non è un problema, via libera alle tende leggere e trasparenti.

4 Palette dei colori

Come detto, le tende si aggiungono quando l’arredamento della casa è stato completato.  Questo facilita la scelta degli accordi cromatici e stilistici per dare armonia agli  ambienti.

  • Considera lo stile della stanza: se l’ambiente ha uno stile d’arredamento ben definito, allora il colore delle tende non dovrà discostarsi di molto, per evitare un effetto caotico. Per interni dal gusto classico, la scelta ideale sono i toni chiari, come  bianco, avorio e alcune tonalità di grigio chiaro. Se, invece, desideri creare un’atmosfera accogliente, i colori caldi e avvolgenti sono i più adatti. Per interni  caratterizzati dallo stile moderno e colorato, puoi optare per tonalità pastello e colori vivaci.
  • Scegli un colore che richiama altri complementi: può essere il colore di un divano, di un tappeto, oppure, se la tua stanza ha una parete dipinta e le altre bianche, potrebbe essere proprio quello il colore da richiamare per le tende. Così facendo riuscirai a creare una continuità cromatica che renderà l’ambiente ordinato e accogliente.
  • Scegli un colore complementare: se non vuoi che le tue tende abbiano lo stesso colore di altri elementi presenti nella stanza, puoi optare per una tonalità complementare, che stia bene con quello prevalente già esistente.
  • Valuta la dimensione della stanza: per le stanze piccole o poco luminose è meglio orientarsi su tonalità chiare, che fanno sembrare gli spazi più ampi e lasciano passare più luce naturale. I colori scuri vanno bene per stanze ampie e luminose. Se stai valutando una tenda fantasia righe tieni presente che le righe  orizzontali tendono a far sembrare gli spazi più piccoli, mentre le tende a  righe verticali aiutano a rendere l’ambiente visivamente più ampio.

Dopo aver letto i consigli su come scegliere le tende giuste, ora non ti resta che dare uno  sguardo alle tante soluzioni proposte da Myblind per vestire su misura le finestre della tua  casa.

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like