giovedì, marzo 22, 2018

Rinnovare il look a un vecchio ristorante

progetto architetto Kostantin Sharlykov GoPillar

Sempre di più nei locali per la ristorazione, che siano bar, ristoranti, pub o caffè, un interior design particolare e di grande appeal svolge un ruolo chiave per attirare nuovi clienti e far parlare di sé. 

La progettazione degli interni è, dunque, un passaggio importantissimo quando si desidera aprire un nuovo locale, come anche nella ristrutturazione di uno già esistente. Per questo può essere utile rivolgersi ad un servizio di progettazione plurale come GoPillar, che permette a clienti privati di tutto il mondo di ottenere decine di idee e soluzioni progettuali per i propri spazi tra cui scegliere, grazie ad una community internazionale che racchiude migliaia di architetti e designer iscritti al sito.

Il progetto che illustriamo oggi riguarda appunto il restyling di un ristorante di medie dimensioni e in attività ormai da un decennio. I committenti erano alla ricerca di un nuovo look,  moderno e semplice, in linea con le tendenze più attuali. Vediamo di seguito alcuni dei progetti GoPillar, iniziando dalla proposta che ha vinto il contest.

progetto architetto Kostantin Sharlykov GoPillar

Il progetto vincitore, dell’architetto Kostantin Sharlykov propone un’atmosfera intima con luci soffuse e spazi larghi. La sala è organizzata con tanti piccoli tavolini, comodi sia per coppie e sia per comitive, e alcuni divanetti che ricreano un’atmosfera elegante e confortevole, quasi come ci si trovasse nel salotto di un appartamento privato.

progetto architetto Kostantin Sharlykov GoPillar

Le due file di tavoli sono divise da una griglia di ferro che scende dal soffitto fino a terra e che ha molteplici funzioni: preserva la privacy dei clienti, dà un tocco industrial di tendenza e, infine, può essere usata anche come supporto per l’inserimento di piante e rampicanti. La zona bar è divisa con una cesura funzionale dal resto della sala tramite uno spazio vuoto, progettata totalmente in legno scuro e ferro, viene illuminata da faretti posizionati in punti strategici nel soffitto e nella nicchia per il posizionamento delle bottiglie.


progetto arch. Lana Lakshmi GoPillar

Il progetto di Lana Lakshmi crea un open space che si sviluppa a partire da un grande spazio centrale composto da tavolini uniti a formare un unico tavolo sociale. Tutto nell’interior design proposto è finalizzato a creare un ambiente caldo e bene illuminato, dai materiali utilizzati, alla prevalenza del legno chiaro, alla presenza diffusa di piante in vaso e, soprattutto, grazie alla presenza di una parete costituita interamente da grandi finestre in vetro. 
Qui, la capienza del ristorante è massima, e l’atmosfera illuminata e ariosa creata dalle grandi vetrate va a compensare del tutto alla ristrettezza dello spazio libero presente. 

progetto arch. Lana Lakshmi GoPillar

I tavoli posizionati sono di vari tipi, per coppie, per famiglie e per gruppi, in modo da dividere la sala in ambienti dedicati per tipologia di cliente. Infine, delle porte scorrevoli in vetro permettono di separare parte della sala per creare una zona intima e riservata utile ad ospitare feste private o pranzi di lavoro.


progetto di Tijana Zdravkov GoPillar

La designer Tijana Zdravkov  propone una combinazione di materiali e pezzi di design in modo da creare un ambiente vivace e conviviale con toni vintage. Il parquet del pavimento è alternato a zone rivestite con piastrelle a motivi geometrici, mentre per le pareti si è pensata un’alternanza composita tra pannelli di legno, mattoncini bianchi raw e pittura scura. 

progetto di Tijana Zdravkov GoPillar

La zona bar è pensata come una composizione di piastrelle di marmo e pallet riciclati che creano una comunicazione ecofriendly; gli scaffali hanno il retro in vetro che, combinato con i led stripe presenti sul soffitto, crea un effetto decorativo e di spazio amplificato.

Autore GoPillar

Share:

Nessun commento

Posta un commento

© Blog di arredamento e interni - Dettagli Home Decor | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig