martedì, luglio 03, 2018

Come ristrutturare un dammuso: il progetto dello studio Galleria e Disegno

dammuso Mare di Nikà

Tra la fitta vegetazione mediterranea spiccano le cupole bianche dei Dammusi, le tipiche abitazioni dell’isola di Pantelleria, prevalentemente ristrutturate e adibite a case vacanza.
Se il tuo desiderio è quello di ristrutturare un dammuso per le tue vacanze a Pantelleria in questo articolo ti forniremo qualche utile consiglio.

I dammusi sono caratterizzati dalla forma cubica,  muri in pietra lavica, soffitti a volta, piccole aperture e copertura a cupola. Ogni elemento costruttivo che lo compone ha una sua precisa funzione: il tetto a cupola serve principalmente a convogliare attraverso i pluviali le acque piovane in una cisterna sotterranea. Le cupole, inoltre,  permettono che all’interno del dammuso non vi sia umidità. Le aperture molto piccole e i muri spessi garantiscono un adeguato isolamento dal caldo estivo e dal freddo invernale, insomma nulla è stato costruito a caso.


Ma come ristrutturare un dammuso in modo contemporaneo rispettandone la storia e le sue caratteristiche? 


Vediamolo insieme prendendo idee e spunti dal dammuso Mare di Nikà, una tra le più straordinarie proprietà di Pantelleria il cui progetto di ristrutturazione è stato eseguito dallo studio Galleria e Disegno.

dammuso Mare di Nikà

Il dammuso, che domina l’incantevole porticciolo di Nikà, è composto da due corpi antichi uniti tra loro da camminamenti e pergolati. Il primo ospita la zona giorno, la cucina e la prima camera da letto con bagno; l’altro, la seconda camera da letto e il bagno. La proprietà è immersa, quasi a volersi mimetizzare, tra le antiche pietre nere e la rigogliosa macchia mediterranea, un tutt’uno con la natura dell’isola.
Il risultato della ristrutturazione  è una suggestiva oasi di pace dove i dettagli e gli interventi dell’uomo hanno saputo valorizzare con sobrietà ed equibrio lo spettacolare contesto.

dammuso Mare di Nikà
dammuso Mare di Nikà
dammuso Mare di Nikà

Per ottenere questo risultato, il primo passo è quello di preservare la struttura originale dell’edificio, mantenendo inalterati tutti gli elementi tipici. In questa prima fase è importante avere cura dei terrazzamenti e piccoli giardini che circondano il dammuso, dei muretti in pietra lavica posti lungo i camminamenti, magari allestendo come in questo angoli relax con cuscini, pouf, oltre ad una zona barbecue. Per ripararsi dal caldo estivo è inoltre importante ripristinare il tradizionale “cannizzo” che funge da ombreggiante, in questo caso costituito da foglie di palma.

dammuso Mare di Nikà
dammuso Mare di Nikà

Per quanto riguarda gli interni, trattandosi prevalentemente di spazi dalle dimensioni ridotte con piccole finestre, il consiglio è indubbiamente quello di puntare su colori chiari. Il bianco è la scelta ottimale, infatti contribuisce a rendere gli spazi visivamente più ampi e luminosi. Pavimenti e rivestimenti dalla superficie continua in resina o cemento  regaleranno un look naturale allo spazio.
Per la scelta degli arredi il suggerimento è di optare per mobili dal design contemporaneo abbinati a particolari elementi di fattura artigianale, in questo modo il dammuso avrà uno stile contemporaneo che strizza l’occhio alla tradizione!

dammuso Mare di Nikà
dammuso Mare di Nikà
dammuso Mare di Nikà
dammuso Mare di Nikà
dammuso Mare di Nikà
dammuso Mare di Nikà


Share:

Nessun commento

Posta un commento

© Blog di arredamento e interni - Dettagli Home Decor | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig