lunedì, luglio 16, 2018

Rivestimenti cementizi per rinnovare gli ambienti di casa in poco tempo

finiture WILSON&MORRIS

I rivestimenti cementizi dallo spessore di pochi millimetri sono la scelta ottimale per chi desidera cambiare look ai pavimenti, alle pareti e persino agli arredi di casa, ottimizzando tempo e risorse. Proprio come il rivestimento cementizio Petra di WILSON&MORRIS.



Petra è un materiale durevole e resistente che permette di dare continuità alle superfici per un effetto lineare. E’ utilizzabile in tutti gli spazi interni, inoltre, grazie al minimo spessore di 3,5mm e all’elevata aderenza, può essere applicato sulla maggior parte dei supporti sia nuovi che già esistenti.

Petra di WILSON&MORRIS colore 118 MUSCHIO
Petra di WILSON&MORRIS - colore 118 MUSCHIO

La versatilità di questo materiale consente la sua applicazione anche su superfici verticali. E’ adatto infatti a rivestire le pareti e a ricoprire mobili, uniformando così lo stile dell’ambiente. La possibilità di impiegare il rivestimento cementizio direttamente su supporti già esistenti, lo rende un alleato vincente in fase di ristrutturazione di uno spazio e/o quando si vuole dare nuova vita ai propri arredi. 

rivestimento cementizio Petra di WILSON&MORRIS

Petra può essere applicato su superfici ceramiche e supporti duri di difficile adesione senza richiedere la preventiva demolizione e smaltimento, per un risultato perfetto sia estetico che funzionale.
Petra è disponibile in 29 tonalità ed effetti decorativi per rendere unico ogni ambiente.

Accanto a Petra, WILSON&MORRIS propone una pittura a guscio d’uovo lavabile e resistente che può essere applicata su diversi materiali come legno e metallo: Emulsion Eggshell della linea Le PittureQuesta finitura associata al rivestimento Petra consente di personalizzare gli ambienti e renderli unici utilizzando la varietà dei colori di WILSON&MORRIS.


Share:

Nessun commento

Posta un commento

© Blog di arredamento e interni - Dettagli Home Decor | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig