mercoledì, settembre 05, 2018

Nuovi radiatori dal design compatto per il bagno contemporaneo

scaldasalviette Pi&no di Antrax IT

Ottimizzare la funzione del radiatore all’interno del bagno contemporaneo, qualunque sia la dimensione e lo stile che lo caratterizza.

Antrax IT crea V8 e Pi&no, due nuovi scaldasalviette in alluminio, dal design compatto, pulito e lineare, volti al miglioramento dei rendimenti termici, alla riduzione dei consumi energetici e alla perfetta integrazione con lo spazio bagno che li accoglie.


V8 e Pi&no sono formati da due profili tubolari verticali ai quali sono ancorati elementi orizzontali che si ripetono con un ‘ritmo’ differente, modificando la rispettiva configurazione: Pi&no ha, infatti, un impatto estetico più importante rispetto a V8 proprio per il numero maggiore di elementi orizzontali che lo compongono.

Antrax IT crea V8 e Pi&no due nuovi scaldasalviette in alluminio

Facili da installare, V8 e Pi&no fungono da pratici supporti per scaldare le salviette e grazie alle loro dimensioni ridotte si adattano allo spazio circostante diffondendo calore in tutto l’ambiente bagno.


In particolare, V8 è stato studiato, oltre che per l’utilizzo come scaldasalviette, per aggiungere calore in ambienti bagno che già dispongono di sistemi di riscaldamento (pavimento, climatizzatori ecc.).

scaldasalviette V8 di Antrax IT

Pi&no aggiunge, invece, alla funzione di scaldasalviette, una elevata potenza termica in grado riscaldare spazi di piccole o medie dimensioni.

scaldasalviette Pi&no di Antrax IT

V8 e Pi&no sono realizzati in due differenti altezze, 101.6 o 159.2 cm, e larghezze, 40 o 50 cm, e sono disponibili con funzionamento ad acqua calda, elettrico o misto. Entrambi i radiatori possono essere dotati di un apposito gancio per sostenere l’accappatoio e declinati in una delle oltre 200 varianti di colore disponibili a catalogo Antrax IT. 

Share:

Nessun commento

Posta un commento

© Blog di arredamento e interni - Dettagli Home Decor | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig