Abimis presenta ‘Atelier’, la cucina dall’anima sartoriale

dettagli home decor

La novità Abimis per  il Salone 2016 è la linea Atelier, nei due modelli Chelsea e Bagutta.

Due nomi evocativi che definiscono alla perfezione la filosofia dell’azienda, internazionale per tipologia di prodotto e di mercato di riferimento, ma assolutamente italiana per la qualità del suo processo produttivo, con rifiniture artigianali che impreziosiscono ogni singolo passaggio, e un approccio completamente ‘sartoriale’, con progetti su misura pensati per soddisfare le esigenze di ogni singolo carattere.

I modelli Chelsea e Bagutta di Atelier, oltre a proporre due tipologie di piani differenti, a lama o scatolato, in acciaio o altri materiali idonei all’ambito culinario, hanno ante squadrate che forniscono nel complesso un’immagine pulita e ordinata dei blocchi cucina. I vani interni, stondati, permettono invece una veloce pulizia a fronte di un minore annidamento dello sporco e in favore di un’igiene ai massimi livelli.

Oltre al top, Atelier è personalizzabile anche nelle ante, verniciabili, rivestite in differenti finiture e materiali, e
disponibili con o senza maniglia, con una pratica gola invisibile. Lo stesso acciaio della struttura, infine, può essere richiesto in diverse varianti. 

Le cucine di Abimis rappresentano il giusto equilibrio tra funzionalità e armonia nell’aspetto, caratterizzate da un cuore di acciaio inossidabile, ma in grado di lasciare libero sfogo alla personalizzazione dei dettagli e alla qualità del progetto.

Ogni cosa,nelle cucine Abimis, è progettata per durare nel tempo e nella memoria, nonché per agevolare e ottimizzare ogni articolazione del cucinare, rendendola fluida e agevole.

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

2 Comments

  1. TimBowers
    15 Marzo 2016 / 6:20 am

    We found your weblog is very handy for us. When you keep going this perfect work I’ll come back to your site!Design Interni Corsi

    • dettagli
      16 Marzo 2016 / 1:15 pm

      Hi Tim, thank you!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *