Bonus ristrutturazioni 2018: come approfittarne prima di fine anno

detrazioni fiscali ristrutturazione casa 2018

Bonus ristrutturazioni 2018, siamo ancora in tempo per approfittare delle  agevolazioni finanziarie previste fino a dicembre 2018.

Anche quest’anno si spera in una proroga per l’anno successivo, ma non avendo ancora informazioni definitive a proposito, meglio non perdere questa interessante occasione.

In generale, sono inclusi tutti gli interventi volti a migliorare la classe energetica. Ad esempio l’acquisto di elettrodomestici a basso impatto ambientale, oppure ridurre la dispersione energetica cambiando gli infissi e migliorando l’isolamento, o creare spazi verdi.

Il requisito principale per aderire al bonus ristrutturazioni del 2018 è quello di essere in linea con gli  adempimenti fiscali, infatti essere contribuente è condizione fondamentale per avere diritto a questo tipo di agevolazioni.

Hanno diritto a richiedere il bonus i proprietari dell’immobile in cui si svolgono gli interventi di manutenzione e
ristrutturazione
, gli usufruttuari, i nudi proprietari, gli inquilini, familiari e conviventi intestatari delle fatture.

Tra gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e di ristrutturazione, ricordiamo i principali: sistemi di allarme e videocitofoni, finestre, box, ampliamenti di volume e cambi nella struttura, balconi e terrazzi, davanzali e cornicioni, abbattimento barriere architettoniche, isolamento acustico, canna fumaria e caldaia, impianti elettrici, di riscaldamento e idraulici, pavimentazioni, piscine, sanitari, tetti e mansarde.

Per avere diritto alle detrazioni, è necessario compilare il bonifico parlante. Ovvero un bonifico completo dei dati dell’azienda che ha effettuato i lavori; del richiedente e il riferimento normativo dell’agevolazione.

Importantissimo. La documentazione necessaria per avere accesso al bonus ristrutturazioni 2018 è la seguente:

  • bonifico
    parlante
  • fatture
    delle spese sostenute
  • dichiarazione di inizio lavori (con data)

 

ristrutturazione casa

I bonus casa 2018 attivi fino a dicembre sono:

Ristrutturazione finoa un massimo di 96.000 €: incentivi del 50%
  • Lavori in casa e acquisto di elettrodomestici in classe
    energetica alta (A+): incentivi del 50%
  • Caldaie in classe A: incentivi tra il 50% e il 65%
  • Assicurazione casa: detrazione fiscale del 19%
  • Ecobonus, ovvero tutti gli interventi volti alla
    riqualificazione energetica di edifici esistenti, facciate, pannelli solari,
    isolamento termico: incentivi tra il 50% e il 65%
  • Super Bonus, per le zone sismiche. Per i lavori che
    riguardano sia riqualificazione sismica che energetica, gli incentivi sono tra
    l’80 e l’85% della spesa.
  • Bonus Verde: fino a un massimo di 5.000 € di spese,
    incentivi del 36%. Il bonus nasce con l’obiettivo di aumentare le aree verdi e
    migliorare la cura di tetti, balconi, terrazze e giardini.

Gli incentivi fiscali in molti casi permettono di
realizzare lavori e migliorie che altrimenti sarebbe impegnativo sostenere. La
percentuale di incentivo corrispondente verrà detratta durante i successivi
dieci anni.

Il Bonus ristrutturazioni 2018 è un’ottima occasione per
realizzare quei lavori da tanto sognati che si continuano a posticipare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *