Bross interpreta la “marmo mania”

dettagli home decor

Tessuti, tela, plastica, ceramica o carta da parati: non
importa quale sia il supporto utilizzato, basta che l’effetto sia quello della
preziosa venatura del marmo.

L’ispirazione che domina oggi l’interior design, ma anche il
mondo del fashion, proviene direttamente dalle cave e introduce negli ambienti
quella suggestione scultorea che solo la pietra è sempre stata capace di
regalare.

Il nuovo trend impone un orientamento materico e maggiore è
la capacità decorativa di una superficie, maggiore è, di conseguenza, il suo
apprezzamento da parte di architetti e progettisti. In questa letterale mania
per le proprietà tattili e visive della materia, prevalgono i marmi
storicamente più pregiati: Bianco di Carrara e Nero Marquina sono al centro
dell’interesse, veri protagonisti della scena dell’arredo contemporaneo
.

Bross li interpreta con estrema raffinatezza nella collezione di tavoli da pranzo e coffee table Ademar e attribuisce loro un inedito valore plastico. 

dettagli home decor

Disegnata da Giulio Iacchetti, la collezione è infatti caratterizzata dalla particolarità del piano in marmo, dotato di un profilo ad altezza variabile che ne diventa l’originale motivo di esclusività. Ma il vero plus di questa linea è determinato dal fatto che il piano, proposto in versione ellittica o circolare, sia ricavato da un unico blocco lapideo, “scolpito” per dare vita a questo leggero, ma percettibile, ritmo asimmetrico.

dettagli home decor

dettagli home decor

La generosa dimensione del tavolo da pranzo – proposto nelle
misure 280×130 cm e 220×120 cm o con diametro 140 cm – esalta inoltre la
perfezione della lavorazione artigianale del Bianco di Carrara e del Nero
Marquina e valorizza le naturali striature del materiale, perfettamente
armonizzato con le gambe in legno massello. 

dettagli home decor

Disponibile in 4 differenti tipologie, il coffee table è
concepito invece come un elegante complemento grazie al quale la passione del
marmo può essere insinuata in qualsiasi contesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *