Una casa contemporanea in simbiosi con il paesaggio

0 Shares
0
0
0

Grândola House di ColectivArquitectura

Il progetto Grândola House dello studio  ColectivArquitectura

Situata nel vasto e arido paesaggio di Grândola, in Portogallo, questa residenza privata è composta da una serie di parallelepipedi bianchi che giocano un vivido contrasto con l’azzurro del cielo.

In fase di studio del progetto, ColectivArquitectura ha posto attenzione alle caratteristiche del paesaggio, definendolo “sereno, puro, naturale e contemplativo”, con lo scopo di per creare una casa capace di rispecchiare lo spirito e le caratteristiche del luogo.

Grândola House di ColectivArquitectura

La composizione disallineata dei volumi crea piccoli patii che estendono le aree interne all’esterno dove si trova una grande piscina a sfioro. A seconda dell’ora è possibile utilizzare un patio come sala da pranzo sia a mezzogiorno, all’ombra di una tenda da sole in tessuto naturale, che di notte, togliendo la tenda da sole e accendendo la lampada.

Grândola House di ColectivArquitectura

Grândola House di ColectivArquitectura

Grândola House di ColectivArquitectura

La stessa simbiosi con il paesaggio avviene all’interno. La grande sala, con due ambienti sottilmente differenziati, è dedicata, attraverso finestre scorrevoli, alla contemplazione del panorama.

Grândola House di ColectivArquitectura

Importanti quanto il disegno architettonico sono i materiali che ricoprono, vestono e sfumano le forme. Il design degli interni è stato progettato con legno, cemento, ferro, pietra, cotone, lino e vimini, in armonia con le pareti bianche, pure e rigorose.

 

Grândola House di ColectivArquitectura

Grândola House di ColectivArquitectura

Grândola House di ColectivArquitectura

I progettisti hanno instaurato un dialogo quotidiano tra una concezione contemporanea dell’architettura e soluzioni decorative che combinano oggetti artigianali con elementi di design sofisticato e allusioni al mondo vintage. Dall’altra parte della casa si trova un prato in pendenza, completamente ricoperto di fiori gialli.

fotografie: interni di Eugeni Pons, esterni di Fernando Guerra

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like