CASA VI un progetto di Alfredo Vanotti

dettagli home decor

Un perfetto esempio di architettura montana sostenibile che punta a valorizzare i materiali naturali locali.

L’edificio è situato in
Provincia di Sondrio sulle Alpi Orobie a circa 1000 metri di altitudine. I proprietari
desideravano trasformare un rudere esistente in una casa, dotata di maggior
irraggiamento solare e illuminazione nella zona giorno e, nel contempo, vista
verso il fondo valle.

Considerando tali premesse, dopo
un’attenta analisi del contesto, dalle possibilità in termini di esposizione,
dallo studio della luce solare nei dodici mesi e dallo studio delle tecnologie
e dei valori dell’architettura montana, l’architetto Alfredo Vanotti ha
realizzato un fantastico progetto di ristrutturazione sostenibile attraverso
una reinterpretazione in chiave moderna delle tecniche costruttive e dei
materiali del passato
.

La casa è costituita da
un piano terra con ingresso, soggiorno con camino, cucina e bagno, con la parte
esposta a sud a doppia altezza. Attraverso una bellissima scala si giunge al
piano superiore che ospita le due camere da letto ed un soppalco adibito a
studio.
Esternamente l’edificio è stato rivestito in pietra locale, mentre per i serramenti
è stato scelto il legno di larice. All’interno invece prevale l’utilizzo di cemento
armato, larice naturale e ferro, tutti materiali con una forte matericità
intrinseca

L’architetto ha dato inoltre grande importanza
all’artigianalità locale facendo realizzare molti pezzi su misura disegnati da lui,
 come il camino, il tavolo, le sedute, la
scala, il bidet, il vaso e il lavandino.

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

Alfredo Vanotti  Architetto
Sondrio – fotografie di Marcello Mariana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *