Cementine: le piastrelle vintage dalle umili origini che stanno spopolando tra architetti e designer d’interni

48 Shares
48
0
0

cementine esagonali in gres porcellanato

La cucina è un po’ l’anima della casa. Che si tratti di open space, cucina separata o parzialmente separata, fatto sta che è l’ambiente in cui qualunque famiglia trascorre la maggior parte del proprio tempo. È il luogo per eccellenza della convivialità e questo è sicuramente uno dei motivi per i quali si presta sempre maggiore importanza al suo aspetto, chiamando in causa progetti di architetti e interior designers, per renderla unica e stilosa, oltre che funzionale e confortevole.
In materia di pavimenti e rivestimenti décor, negli ultimi 2 anni stiamo assistendo ad un vero e proprio revival retrò, un ritorno in scena delle piastrelle decorate in pastina colorata di cemento, note anche come pastine.

Pavimenti e piastrelle dècor: lo stile vintage che non passa mai di moda

Le cementine cucina, caratteristiche piastrelle di forma quadrata o esagonale, sono ideali per valorizzare sia un ambiente più classico che uno prettamente moderno e vengono perlopiù impiegate per rivestire pavimenti ma anche per creare eleganti cornici, greche, rosoni e paraschizzi conferendo quell’eterno e inconfondibile tocco retrò. Tornate prepotentemente per restare, le cementine oggi impazzano tra architetti, designer d’interni e gente comune che vuole arredare o ristrutturare casa. Tutto ciò ha portato il mercato ad adeguarsi, offrendo un’infinita varietà di forme, colori e disegni. Tra le varie aziende, la più fornita è sicuramente Tile & Style che offre una vasto assortimento di cementine in vari formati, colori e dalle grafiche vivaci e originali.
L’azienda, nata dall’idea imprenditoriale di Marco Giacobazzi e Davide Grandini, ha come scopo quello di supportare e accompagnare i clienti nella scelta delle soluzioni più adatte alle loro esigenze permettendogli di testare le differenti combinazioni grazie all’ausilio di un configuratore online e conoscere a priori il risultato finale grazie ad un’immagine tridimensionale realizzata partendo dalla planimetria della casa e dai prodotti selezionati dall’utente.

cementine pavimento cucina

Cementine: le eleganti piastrelle dalle umili origini

Nate a cavallo tra la fine dell’800 e i primi anni del 900′, le cementine sono il frutto della rivoluzione industriale. Gran parte della popolazione del sud d’Italia si spostò nelle città e nei grandi centri urbani.
I costruttori si affannarono quindi a costruire grandi palazzi di 6/8 piani e si videro conseguentemente costretti a dare vita a delle mattonelle di rapida esecuzione e altrettanto durature, proponendo comunque un minimo di decoro.
Nacquero così le cementine, realizzate con i materiali di scarto delle costruzioni edili. Adesso, dopo più di un secolo, vengono riproposte nel loro rinnovato splendore. Con il loro stile unico e inconfondibile stanno dettando legge tra le ultime tendenze d’arredo ma con un aspetto rinnovato rispetto al passato, soprattutto in termini di materiali utilizzati per la loro realizzazione. Infatti, nonostante sia stato conservato il loro gusto retrò e i loro decori decisamente vintage, le nuove pastine sono infatti realizzate in gres porcellanato; un materiale che si contraddistingue per la durezza superficiale, l’elevata resistenza all’usura, l’elevata resistenza ai carichi e lo scarso assorbimento di acqua. Perché sceglierle? Ne esistono davvero di tutti i tipi permettendo a ciascuno di scegliere il colore e il disegno che preferisce di più, sono facili da pulire e hanno un enorme impatto visivo. Insomma, le cementine rappresentano la soluzione ideale per chi vuole trovare il giusto compromesso tra praticità e stile senza rinunciare all’eleganza e al buon gusto.

cementine rivestimento cucina

Cementite: pulizia e manutenzione

Le cementine originarie sono delle piastrelle molto sensibili all’esposizione di acidi, tra l’altro presenti in tantissimi detersivi oggi in commercio. La loro detersione è estremamente semplice. Basta pulirle con uno strofinaccio semi umido, bagnato in acqua e un sapone neutro, come quello di Marsiglia. Se malauguratamente sulla superficie delle clementine siano caduti disinfettanti, acidi o altri prodotti chimici, per evitare che vengano irrimediabilmente danneggiate basta pulirle immediatamente. Chi invece è interessato a portarle al loro originario splendore non deve far altro che rivolgersi a dei professionisti che provvederanno con trattamenti specifici.
Chi invece non vuole avere questo tipo di problemi può trovare il fascino dei decori tipici delle cementine realizzate in gres porcellanato o in ceramica molto più igieniche e molto meno delicate delle loro antenate.

 

48 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like