Climatizzatori moderni: maggior comfort termico risparmiando energia

Climatizzatori di ultima generazione

I climatizzatori di oggi, sempre più intelligenti e smart,
permettono di raggiungere la temperatura ottimale in qualsiasi stagione ponendo
un’attenzione particolare ai consumi.

Con l’arrivo del caldo estivo i climatizzatori non solo ci
permettono di rinfrescare le nostre case, ma rendono l’ambiente meno umido e
l’aria migliora. In commercio esistono infatti moltissime soluzioni in grado
anche di purificare l’aria attraverso appositi filtri, deumidificare e
riscaldare durante l’inverno o nelle stagioni intermedie. Gli attuali apparecchi dispongono infatti di
una pompa di calore e, invertendo il ciclo del freddo, possono integrare o
sostituire l’impianto di riscaldamento.

I climatizzatori moderni, sempre più intelligenti e smart, possono
essere comandati anche da remoto tramite semplici APP per smartphome, pc e
tablet, che ci consentono di programmarli anche quando siamo fuori casa, tenendo
sempre sotto controllo i consumi.

In fase di acquisto, oltre al costo dell’apparecchio, è
importante valutare la dimensione dell’ambiente da climatizzare, la classe di
efficienza energetica del climatizzatore e il tipo di impianto che si vuole
realizzare.

Impianti di
climatizzazione fissi a parete: monosplit o multisplit?

I modelli di climatizzatori più utilizzati sono quelli che richiedono un impianto
formato da due unità distinte collegate tra loro: l’unità esterna, ovvero il motore
che produce il freddo e disperde il calore all’esterno, e quella interna,
chiamata split, che distribuisce l’aria fresca eliminando il calore dalla
stanza.

A seconda del numero di ambienti che si desidera
climatizzare, possiamo optare per due diverse soluzioni: un monosplit in ogni
stanza con un’unità interna e una esterna collegata; oppure un multisplit, con
una sola unità esterna collegata a più apparecchi interni installati in diversi
ambienti.

L’unità esterna e quella interna sono collegate tra loro da un
cavo elettrico e da due tubi per il gas, inoltre entrambe le unità necessitano
di un tubo di scarico per eliminare l’acqua di condensa che si forma quando
l’apparecchio è in funzione. Se vogliamo climatizzare una casa di grandi
dimensioni è sempre consigliabile scegliere di installare un monosplit con
un’unità interna e una esterna collegate, così da evitare un’eccessiva
lunghezza dei tubi che potrebbe influenzare le prestazioni di raffrescamento.

Le unità interne si distinguono inoltre in 4 diverse tipologie:
split a parete, il più utilizzato, climatizzatori a pavimento, che emanano
l’aria dal basso verso l’alto, sistemi canalizzabili a soffitto e modelli a
“casetta”,adatti per i grandi spazi.

Per ottenere un adeguato comfort termico, è consigliabile prevedere
l’installazione di un’unità interna per ogni stanza della casa . Il sistema
multisplit è certamente più costoso ma permette una migliore efficienza
rispetto a tanti monosplit indipendenti, con una riduzione dei consumi quando
si utilizzano simultaneamente più elementi.

Grazie a tecnologie e
funzioni innovative, oggi, i climatizzatori moderni garantiscono un maggior
comfort termico risparmiando energia
.

Climatizzatori di ultima generazione

Climatizzatori con tecnologia
INVERTER

Grazie alla tecnologia inverter, possiamo variare la potenza
dell’apparecchio in modo graduale a seconda delle effettive necessità. Il
climatizzatore con motore inverter raffredda l’ambiente velocemente e una volta
raggiunta la temperatura desiderata, modula la potenza variando la velocità del
compressore portandola al minimo per mantenere la temperatura impostata. Il
sistema Inverter riduce i costi energetici del 30-40%
.

Funzione Modalità
Intelligente

Nel corso della giornata le esigenze di raffrescamento
possono variare. I moderni climatizzatori dispongono di sensori in grado di
rilevare la presenza, la posizione e il movimento delle persone nell’ambiente
climatizzato, garantendo così un ottimale controllo della temperatura. Quando
siamo fuori casa, il climatizzatore opera in modalità di risparmio che può
portare fino al 40% di consumo in meno di energia.

Funzione Notturna

Nel corso della notte la temperatura del corpo diminuisce ma
grazie alla funzione notturna il climatizzatore si regola in automatico per
garantire il giusto comfort.

Climatizzatori di ultima generazione

In aggiunta a tutto ciò vi
sono inoltre alcuni accorgimenti da seguire che permettono di godere di un
comfort ottimale e di risparmiare in bolletta
.

  • Impostare la temperatura ambiente tra i 25 e 27°C, tenendo
    presente che la differenza tra la temperatura interna e quella esterna non
    dovrebbe mai superare i -7°C;
  • quando si attiva la funzione di deumidificazione l’umidità
    diminuisce, si consuma meno e si garantisce il fresco senza dover abbassare
    troppo la temperatura;
  • non dimentichiamo di attivare sempre il sensore di
    movimento
    , se presente, in modo tale che l’apparecchio possa andare
    automaticamente in modalità stand-by quando non rileva nessuna presenza nella
    stanza;
  • una corretta pulizia dei filtri del climatizzatore permette
    di avere sempre la massima efficienza e di diffondere un’aria pulita e sana;
  • isolare completamente l’ambiente che si sta climatizzando,
    chiudendo bene porte e finestre, in modo che l’apparecchio non debba lavorare a
    ritmi troppo elevati per compensare la differenza di temperatura tra interno ed
    esterno;
  • eseguire periodicamente la manutenzione dell’impianto di climatizzazione controllando nello specifico il refrigerante e sostituendo
    i filtri consumati.

Climatizzatori di ultima generazione

Per la realizzazione di un impianto di fisso con unità
interne ed esterne, occorre sempre affidarsi a un professionista che ci possa
fornire la certificazione del lavoro eseguito. Per legge, infatti,
l’installazione deve necessariamente essere eseguita da un tecnico abilitato e
in possesso del cosiddetto “patentino frigoristi” secondo le certificazioni
F-Gas.

Se state valutando di
dotare la vostra casa di un impianto di climatizzazione vi ricordiamo che
potrete usufruire delle
detrazioni fiscali
. Grazie infatti alla
proroga del bonus
ristrutturazioni e del bonus mobili al 50%
, così come dell’Ecobonus al 65%, anche
per le spese sostenute nel 2018 sarà possibile beneficiare delle detrazioni
Irpef per l’acquisto di climatizzatori. Per questa tipologia di spesa sono
previste diverse opzioni, tutto dipende se l’acquisto del climatizzatore è
legato alle spese di
ristrutturazione
 o se sia stato sostenuto senza aver ristrutturato la casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *