Come mettere la carta da parati

22 Shares
19
0
3

Arredare la propria casa con stile non è mai una cosa semplice e sbrigativa, spesso le famiglie richiedono consulenze a designer e a professionisti del settore. Ogni angolo delle stanze ha dietro di sé un lavoro di riflessione, prima che di arredo. Una delle soluzioni che ci sentiamo di suggerirvi per dare un tocco di stile alla vostra abitazione, è l’utilizzo della carta da parati. Questa carta viene usata per rivestire pareti, superfici verticali e anche mobili. Le fantasie non mancano di certo, sono disponibili quelle classiche, innovative, colorate, ecc. Un ulteriore suggerimento che vogliamo darvi è quello di non rivestire tutta la casa, ma di utilizzarla per mettere in risalto determinati elementi della casa. Ovviamente siete liberi di sfruttare a pieno la vostra fantasia.

Ma applicare la carta da parati non è una cosa semplice e veloce, allora in quest’articolo vi spiegheremo come fare. Prima di cominciare a mettere la carta da parati di qualità, assicuratevi di avere a vostra disposizione i seguenti strumenti:

  • Colla
  • Spatola
  • pennello per carta da parati
  • pennello per colla
  • tavolo per stendere la cola
  • taglierino
  • filo a piombo
  • forbici
  • spazzola da tappezziere
  • secchio con acqua
  • una scala

Bene, una volta messo a terra il vostro ‘kit’, bisogna preparare la parete su cui incollare la carta. Quindi pulite bene la parete con una spazzola, in modo da rimuovere la polvere ed eventuali residui. Nel caso in cui la parete presentasse buchi, procedete prima con una stuccata. Assicuratevi che la superficie sia perfettamente liscia, in modo che la carta aderisca senza nessun problema.
Inoltre, se la vostra parete è trattata con smalti, passate la carta abrasiva. Per ultimo, fate anche una passata con la carta vetrata, così la colla avrà una presa migliore.

Per il materiale della carta da parati sono a disposizione 3 soluzioni:

  • Cellulosa: presentano una pecca importante, quella di non essere resistenti all’umidità.
  • Vinilica: sono senza dubbio quelle migliori, visto che resistono bene ad umidità e muffa. 
  • Tessuto non tessuto: presentare una texture vellutata o cerata, quindi molto più aderenti di quelle in cellulosa.

Procedete selezionando la superficie che dovete utilizzare, (potete aiutarvi con un filo a piombo) e tracciate a matita una linea su cui incollare il foglio. Adesso stendete il foglio rivolto verso il basso su un tavolo molto spazioso e con un pennello di grosse dimensioni applicate la colla. Aspettate giusto qualche minuto, in modo da farla aderire correttamente.
Successivamente prendete le estremità del foglio e piegatelo portando i lembi verso il centro.
È arrivato il momento di incollare il foglio al muro: appoggiatelo delicatamente e scendete lentamente. Nel caso in cui dovessero esserci delle bolle d’aria, utilizzate una spazzola da tappezziere facendo pressione dall’alto verso il basso e dal centro verso i lati. Non dimenticate di tagliare le eccedenze, potete farlo sempre usando la spazzola da tappezziere. Questo è il procedimento per incollare anche i fogli successivi, ricordate bene che quest’ultimi sono numerati, dovrete quindi seguire l’ordine.

22 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like