Comprare casa: meglio nuova o da ristrutturare?

Tutto ciò che occorre sapere prima di comprare casa

Tutto ciò che occorre
sapere prima di comprare casa

Quando si decide di
acquistare una casa nuova o da ristrutturare è sempre meglio affidarsi a
professionisti del settore per evitare spiacevoli sorprese e troppe complicazioni
burocratiche.

Chi sceglie di acquistare
una casa di nuova costruzione, quindi sulla carta, deve essere tutelato con le garanzie del costruttore. Prima fra
tutte c’è l’assicurazione dell’immobile
contro eventuali vizi e difetti che copre per i 10 anni successivi dalla data
di completamento dei lavori, emessa anche a copertura dei danni materiali e
diretti dell’immobile, compresi i danni a terzi, a cui sia tenuto il
costruttore. L’acquirente ha inoltre il diritto di esigere dal costruttore una polizza fideiussoria a garanzia delle
somme versate o da versare per l’acquisto dell’immobile in costruzione.

Una volta che si è presa
la decisione di acquistare, il primo passo è il contratto preliminare di compravendita immobiliare, ovvero il
compromesso. In questa fase viene redatto un documento scritto nel quale
venditore a acquirente definiscono modalità e termini della compravendita. Alla
firma del compromesso l’acquirente è tenuto a versare una caparra al venditore.
Si tratta di una tutela per entrambi le parti in caso di inadempimento
contrattuale, infatti se chi compra dovesse risultare inadempiente, il
venditore potrà trattenere la caparra. Nel caso in cui fosse il venditore ad
essere inadempiente, all’acquirente sarà restituita la caparra più una somma di
pari valore. Il compromesso deve essere registrato all’Agenzia delle Entrate
entro 20 giorni dalla sua stipula
, versando l’imposta di registro di euro 200 e
un’imposta proporzionale pari allo 0,50 % della caparra versata.

Il rogito è l’atto notarile che perfeziona la compravendita
dell’immobile. Nel caso in cui l’acquirente ricorra ad un mutuo per l’acquisto
della casa, ci sarà anche un contratto di mutuo con la banca. Il notaio è
obbligato a effettuare le visure catastali e tutti i controlli sull’immobile. Dopo
il rogito la casa è vostra ma ricordate che rimangono altre pratiche
burocratiche da affrontare prima di aver concluso il tutto, come gli
allacciamenti di luce, acqua e gas, luce, telefono, il cambio di residenza.

Tutto ciò che occorre sapere prima di comprare casa.

Se invece si è scelto di
acquistare una casa da ristrutturare,
è sicuramente meglio farsi seguire da un architetto o da un geometra per
valutare correttamente l’entità dei lavori da eseguire.

Quando si decide di
affrontare la ristrutturazione di una casa è importante conoscere gli aspetti normativi, tecnici e naturalmente economici.
I lavori di ristrutturazione possono essere molto impegnativi e complessi per
cui occorre avvalersi di un tecnico e di personale altamente qualificato per
evitare qualsiasi problema. 
Generalmente le parti di
una casa che richiedono lavori di rifacimento sono gli
impianti, i pavimenti, i
serramenti, ma spesso può essere
necessario rifare anche il
tetto, senza
dubbio uno dei lavori più costosi.

Fare il sopraluogo di una
casa da ristrutturare accompagnati da un architetto è  utile per valutare la reale situazione
dell’immobile
e capire quali lavori sono effettivamente necessari per renderlo completamente abitabile. Una volta che si conosce la somma da investire nella
ristrutturazione e la durata dei lavori, si può decidere con maggior
tranquillità.

In caso di una ristrutturazione edilizia è possibile
richiedere alla banca un mutuo o prestito usufruendo delle detrazioni fiscali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *