Controsoffitto in cartongesso: perché è utile farlo e come applicarlo fai da te

1K Shares
26
0
1K

Il controsoffitto in cartongesso è una soluzione a tanti mali, sia se si sta arredando una casa indipendente o appartamento sia se si sta allestendo lo spazio di un locale aperto al pubblico. I vantaggi sono molteplici. Vediamo insieme perché.

Il cartongesso è un tipo di  materiale che viene impiegato durante i lavori di costruzione di uno spazio interno. È composto, come dice il termine stesso, da gesso trattato in fabbrica.  Il  gesso è un elemento che si trova dappertutto sulla Terra, tanto da risultare uno delle cose più reperibili al mondo (ne siamo pieni): persino in Italia vi sono migliaia di giacimenti di ottima qualità.

Pure per questo motivo, oltre alla facilità con cui, mischiato ad acqua e ad altri prodotti, può essere modellato per costruire qualsiasi oggetto e ornamento, il gesso ha trovato un uso frequente sin dai tempi dell’Antico Egitto. Da allora la sua popolarità non è mai venuta meno.

La sua struttura del cartongesso è tale che il suo utilizzo risulta vantaggioso per la realizzazione di pannelli che coprono muri e soffitti. Esistono vari formati di pannelli di cartongesso, a seconda dell’utilizzo specifico che bisogna farci: quello più diffuso e che si trova, in genere, con facilità nei negozi di bricolage (la catena italiana è Bricocenter) è il pannello dello spessore di mezzo pollice. Negli store specializzati si trovano anche le pareti già fatte in cartongesso, riempite con materiale isolante e dalla larghezza di circa dieci centimetri.

I controsoffitti hanno, invece, uno spessore di circa due centimetri.

Cartongesso: di cosa è composto e come sono fatte le lastre

I pannelli in cartongesso sono dei prodotti di fabbrica, realizzati appositamente per essere impiegati nell’edilizia che si definisce “leggera”. L’edilizia leggera è quella branca della costruzione che riguarda esclusivamente pitture, vernici, tappezzeria, decorazioni varie per la casa e carte da parati, oltre che tutti quei lavori di impermeabilizzazione e isolamento delle pareti interne, piccole lavorazioni di materiali come resine, ferro, legno e cartongesso (per l’appunto).

Il cartongesso è composto da gesso (anche definito, più scientificamente, solfato di calcio disidratato) chiuso da due lastre di cartone. Sia il gesso sia il cartone sono due elementi talmente ben lavorabili, che persino un principiante può averci a che fare e questo rende il cartongesso una risorsa indispensabile per chi deve ammodernare casa e preferisce farlo da sé, per risparmiare sui costi di ristrutturazione.

Tagliare e applicare contropareti e controsoffitti in cartongesso è un’operazione decisamente alla portata di tutti. Ora andiamo a vedere insieme quali sono i benefici e i vantaggi che si possono ottenere scegliendo questa soluzione.

Controsoffitti in cartongesso: quali sono i vantaggi?

Ormai sempre più persone optano per i controsoffitti in cartongesso, che presenta tantissimi vantaggi sotto tutti i punti di vista, iniziando da quello economico. Infatti forse non tutti sanno che il cartongesso è un materiale che non risulta essere eccessivamente costoso e questo non  è un aspetto da sottovalutare, visto che ci troviamo in un momento storico non tanto favorevole nel nostro paese sotto questo punto di vista.

Questo tipo di soluzione inoltre non richiede un tipo di lavorazione molto complesso e presenta anche dei grandi benefici dal punto di vista estetico e del design. Negli ultimi anni i controsoffitti in cartongesso vengono scelti perché donano a un salotto o a qualunque altro ambiente della casa un grande dinamismo, attraverso l’inserimento di alcuni faretti.

Inserire alcuni faretti ha una doppia valenza: illuminare quell’ambiente a giorno, oppure  essere a scomparsa e creare così un’atmosfera suggestiva e intima. Ma i vantaggi di questa soluzione riguardano anche l’aspetto pratico.

Creare un soffitto in cartongesso è infatti la scelta ideale nel caso in cui all’interno della propria abitazione ci siano stati degli interventi recenti quali possono essere per esempio la sostituzione dell’impianto idrico, oppure lavori relativi all’impianto elettrico o all’installazione di sistemi di allarme e di tapparelle motorizzate.

In questi casi c’è la necessità di nascondere delle imperfezioni e i controsoffitti in cartongesso sono una soluzione rapida e veloce. Ma è finita qui? Assolutamente no.

Altri benefici controsoffitti in cartongesso

Uno dei grandi benefici di questa soluzione, e che sta a cuore a tutti, riguarda l’isolamento acustico e termico che si può ottenere: basterà infatti utilizzare dei materassini in fibra minerale tra le lastre in cartongesso e il soffitto e il risultato sarà garantito e  non ci sarà bisogno così di procedere a lavori di muratura,che porterebbero via più tempo.

Altro vantaggio e beneficio da non sottovalutare è la possibilità di personalizzare lo stile del controsoffitto attraverso livelli sfalsati, curvature, figure geometriche, abbassamenti, che renderanno l’ambiente unico e daranno la possibilità a chi sceglie questa soluzione di ottenere un risultato che andrà a soddisfare le sue aspettative.

Ovviamente per ottenere i risultati desiderati sarà necessario rivolgersi a professionisti validi, competenti e possibilmente creativi.

1K Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like