Cucina piccola: 4 consigli per renderla più confortevole

28 Shares
28
0
0

cucina piccola con isola

Più grande non è sempre meglio, in particolare quando si parla di cucine. Anche se di piccole dimensioni, possono diventare un luogo piacevole dove stare in ogni momento della giornata. Ecco 4 utili consigli per rendere più vivibile la propria cucina.

Anche se le dimensioni di molte cucine moderne non sono molto generose, se le si confronta con quelle del passato in particolare, la cura nella progettazione e l’inserimento di elettrodomestici di ultima generazione può rendere una piccola cucina confortevole sotto tutti i punti di vista. La cosa importante da non dimenticare, è di pianificare con attenzione ogni miglioria che si andrà a svolgere. Senza un piano prestabilito in precedenza, non è detto che si arrivi a realizzare quello che si desiderava.

Forno a microonde, sedie di design per la cucina e elettrodomestici dai mille scopi possono trovare posto – e essere utili ogni giorno – anche nella cucina più piccola. Vediamo alcuni consigli su come rendere più confortevole ogni cucina.

1. Occhio al disordine

Uno dei problemi più grandi delle cucine è senza dubbio il disordine. Il disordine in molti casi è un effetto collaterale collegato al non avere abbastanza spazio a disposizione.

Avere più spazio a disposizione non è la soluzione. Al contrario, ridurre al minimo gli orpelli e mettere ordine in cucina è un’ottima strategia per eliminare il disordine.

Per chi vuole partire con il piede giusto nel creare ordine in cucina, ecco tre semplici consigli.

  • Nei cassetti devono essere presenti moduli per mantenere tutto in ordine. È bene evitare di riporre forchette e oggetti alla rinfusa.
  • Pentole, stoviglie e piccoli elettrodomestici devono essere riposti in credenze e mobili in ordine. Questo permette di trovare con più facilità ogni cosa e di ottimizzare al meglio lo spazio a disposizione.
  • Mentre si prepara il pranzo o la cena è bene mettere ordine delle cose che non si utilizzano più. Questo, vi permette di trovare la cucina più ordinata al termine della creazione dei propri manicaretti.

Se ci si accorge che un’attrezzatura o un oggetto viene utilizzata di rado, può essere una buona idea trasferirlo in un ripostiglio o in cantina. In questo modo, si può avere più spazio per gli oggetti che si utilizzano tutti i giorni o comunque più spesso.

3. Sperimentare con l’illuminazione

Anche l’illuminazione gioca un ruolo importante nel rendere meno scura una stanza. Una buona illuminazione può far sembrare una stanza più grande, indipendentemente dal suo colore.
Ecco alcune idee che si possono mettere in pratica facilmente e in poco tempo:

  • Installare delle nuove luci a sospensione o dei binari dove far scorrere delle luci da indirizzare nelle zone più scure.
  • Sostituire le lampade a incandescenza con lampadine ad alta efficienza energetica.
  • Aggiungere uno specchio che possa riflettere la luce e dare l’impressione che la cucina sia più spaziosa.

Se non si vogliono fare dei cambi rivoluzionari nell’impianto di illuminazione presente in cucina, può essere una buona idea acquistare delle strisce a led. Sono una soluzione economica e molto di moda, per donare una luce regolabile in intensità e colore anche alle altre stanze dell’abitazione.

4. Acquistare solo lo stretto necessario

Ultimo consiglio per rendere una cucina più vivibile, è quello di acquistare solo lo stresso necessario. Se una attrezzatura o un complemento d’arredo non si utilizzerà molto, è bene pensarci due volte prima di acquistarlo. Visto il poco spazio a disposizione in cucina, andare ad inserire troppe cose non è sicuramente una buona idea per renderla confortevole.

Nel mondo dell’architettura si utilizza spesso un concetto preso dalla lingua inglese. “Less is more”, che in italiano si può tradurre con “meno è di più”. La semplicità delle cucine minimali e una dotazione dello stretto necessario, possono portare ad un utilizzo più sensato della cucina e a una maggiore vivibilità della stessa.

28 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like