Cucinare meglio grazie alla giusta illuminazione

dettagli home decor

La cucina è uno degli ambienti della
nostra casa in cui passiamo gran parte del nostro tempo, questo spazio
dev’essere organizzato in modo ottimale non solo per mangiare o cucinare, ma
anche per condividere la quotidianità assieme alla nostra famiglia. Certo la
cucina rimane principalmente il luogo in cui cuciniamo e diamo libero sfogo
alla nostra creatività, proprio per questo è necessario
pensare al tipo giusto di luminosità. L’ambiente che utilizziamo di
più deve contare su un sistema di luci ben organizzato, sia in maniera generale
sia in alcuni punti per noi strategici, che ci permetta di lavorare anche nelle
più buie giornate invernali, o nelle notti insonni o in qualsiasi momento ci
sentissimo ispirati.

dettagli home decor

dettagli home decor

Per scegliere il sistema di
illuminazione più adatto, dovremmo essere in grado di combinare l’aspetto decorativo con quello funzionale. Per quanto
riguarda il primo punto, potremo semplicemente lasciar scegliere al nostro
gusto personale, quello che ci ha animato nell’arredamento dello spazio, per
cui via libera a lampadari e lampade che più ci piacciono.

Nulla ci vieta, se è di nostro gusto, posizionare lampadari moderni e plafoniere di high design o un’elegante lampadario. Le luci di sospensione ci permettono di sfruttare lo spazio
adottando soluzioni visive anche molto originali, possiamo optare tra linee
morbide o modelli più complessi, senza per questo rinunciare ad un’illuminazione
efficace ed adeguata per la nostra cucina.  

dettagli home decor

dettagli home decor

La questione dell’illuminazione
ambientale non deve però catturare tutta la nostra attenzione, potremmo infatti
commettere il grave errore di dedicarci unicamente ad illuminare l’ambiente
dimenticandoci che a volte
luci più
piccole
, se ben posizionate, oltre a garantirci l’uso degli spazi in
qualsiasi momento del giorno e della notte, potranno farci risparmiare energia
quando abbiamo bisogno di
illuminare
solamente i punti strategici
che andremo ad utilizzare. Dal lato estetico
tutto ci è permesso, ma quando invece dobbiamo pensare alla funzionalità, è
importante riflettere sulle più efficienti soluzioni di illuminazione.

dettagli home decor

Innanzitutto organizziamoci con una piantina della nostra cucina, meglio se su carta millimetrata, a questo punto dovremmo già avere una chiara idea di quali sono i punti che più hanno bisogno di luce. Se la cucina è fatta su misura, potremmo pensarci già al momento della progettazione. Ecco alcuni suggerimenti per sfruttare al meglio luce e spazi. Partiamo dai punti di lavoro, le luci possono infatti migliorare di molto le nostre prestazioni, se vengono appunto posizionate nei posti in cui ne abbiamo più bisogno.

dettagli home decor

Iniziamo con la questione delle luci sopra i fornelli, queste ci aiuteranno ad illuminare il piano cottura e ad evitare che eventuali ombre ci impediscano di cucinare al meglio. Sono preferibili quelle dotate di led per il risparmio energetico o eventualmente le lampadine fluorescenti, dipenderà dal nostro gusto. Sarà necessario tenere in considerazione la posizione della finestra, per poter posizionare le luci in modo appropriato ed approfittare al massimo anche della luce naturale.  Ad ogni modo il punto luce dovrà collocarsi a circa cinquanta centimetri dal piano cottura, se invece decidiamo di optare per una lampada sospesa questa dovrà essere un po’ più distante, circa settanta centimetri rispetto ai fornelli.

dettagli home decor

dettagli home decor

Un altro punto molto importante è la luce per il lavandino, che non solo ci
serve aimè per il fastidioso dovere di lavare i piatti, ma anche per scolare la
pasta o per preparare gli ingredienti di una succulenta cenetta. L’ideale
sarebbe posizionare vicino al lavello un punto luce, meglio se particolarmente
lucente, azionabile con interruttore indipendente.

Ovviamente anche il tavolo con le sue
sedie, è uno dei punti focali dove dev’esserci la giusta luce, l’ideale è
applicare una lampada sospesa giusto
sopra il tavolo
, per creare un’atmosfera calorosa. Vi suggeriamo di
calcolare che il lampadario o la lampada sospesa sia collocata a circa 80
centimetri dal tavolo. Una lampadina a 200Watt vi consentirà di illuminare
sufficientemente questa parte della cucina, tuttavia se vogliamo una luce più
intensa una buona opzione è quella di dotarsi di un lampadario a luce
integrale.

dettagli home decor

Qualsiasi scelta effettueremo per
l’illuminazione della nostra cucina, ricordiamoci di considerare che se lo
spazio è piuttosto limitato,
l’impiego
di luci, tipo faretti, alle pareti darà allo spazio più profondità
. Se
invece optiamo per le lampade sospese, integrare un interruttore che ci
consenta di
regolare l’intensità della
luce sarebbe ottimale
per adattare alle circostanze il tipo di
illuminazione e per evitare di sprecare energia quando non è necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *