Frigoriferi di nuova generazione: ecco quale scegliere

31 Shares
31
0
0

Il frigorifero è uno di quegli elettrodomestici la cui scelta varia in base alle esigenze di ognuno di noi. Le abitudini, lo stile di vita e di alimentazione, ma anche la cura degli spazi e del design condizionano molto la decisione finale sul prodotto. Sulla pagina web di Yeppon c’ è una vasta gamma di frigoriferi ai migliori prezzi di mercato; basta un’attenta ricerca per completare il proprio acquisto online comodamente da casa.

Dicevamo della scelta del modello: se fino a qualche tempo fa ci si affidava perlopiù al classico frigorifero monouso, le nuove tendenze hanno messo in evidenza un cambio di rotta. Vediamo insieme come.

Side by side, frigocongelatori e multiporta: ecco le differenze

La grande novità, proveniente dal fervido mercato americano, consiste nei frigoriferi side by side. Si tratta di apparecchi che hanno due vani messi uno accanto all’altro in verticale, e hanno quindi una larghezza e una capienza pari al doppio dei tradizionali frigoriferi monouso.  Questo tipo di soluzione è adatta per chi necessita di molto spazio per la conservazione delle pietanze, in particolare le famiglie allargate che devono fare una spesa copiosa. Diverso il discorso per i frigo multiporta, che hanno una progettazione a “croce”. Spesso infatti le porte sono quattro in un unico blocco: questo facilità la divisione del cibo non più all’interno di singoli ripiani ma nelle porte. Una soluzione ideale per chi vuole avere un ordine mentale nella distribuzione del cibo o per chi magari ha bisogno di farlo per via di un regime alimentare particolare (diete, allergie, intolleranze). Tra i vari modelli di questa tipologia di frigo, sono molto in voga ultimamente quelli che impediscono il formarsi di condense o umidità all’interno dell’apparecchio.

Infine ci sono i frigocongelatori, che differiscono principalmente tra quelli monoporta e quelli a doppia portaI primi prevedono una sola apertura e un piccolo spazio ( di solito in alto ) con una capacità limitata di litri in cui vanno inseriti i cibi congelati. I modelli a doppia porta hanno invece due aprture distinte, fermo restando che il vano frigorifero conserva una capienza nettamente maggiore. La prevalenza di un modello rispetto ad un altro dipende in primis dalla quantità di cibi freschi consumata: per chi ne fa un largo consumo è consigliabile l’acquisto di un piccolo cassetto che mantenga la temperatura intorno agli 0 gradi,  in modo da poter conservare più a lungo pietanze delicate come carne o pesce.

Le regole da seguire per la perfetta conservazione del cibo

Conservare il cibo in frigorifero non è una cosa banale come si tende a pensare. Per farlo nella maniera giusta bisogna avere alcune accortezze, onde evitare spiacevoli sorprese. Se si dispone di un frigorifero monouso è oportuno dividere i cibi in maniera pertinente, anche per evitare contaminazioni che possano alterarne le proprietà organolettiche.Non tutte le zone del frigorifero hanno la stessa temperatura, per cui ogni cibo ha la sua collocazione. Negli scompartimenti centrali la temperatura si aggira attorno ai 5 gradi: qui vanno collocati i formaggi, i latticini o anche i cibi precedentemente cotti. Più in basso, dove la temperatura scende leggermente, si possono inserire i cibi freschi come pesce e carne appena acquistate, mentre il cassetto basso di solito è adibito alla conservazione di frutta e verdura.

Un’altra buona norma è quella di conservare il cibo dentro appositi contenitori: esistono in commercio molti prodotti pratici e convenienti che aiutano in tal senso, ma l’importante è non lasciare mai una pietanza totalmente priva di copertura. Infine è sempre fondamentale avere un occhio di riguardo per la data di scadenza dei cibi già confezionati. Può sembrare scontato, ma spesso per la fretta può sfuggire questo dettaglio così importante che rischia di provocare conseguenze spiacevoli.

31 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like