In cucina per resistere alla quarantena

43 Shares
41
0
2

cucina monoblocco verde e acciaio

Inventare nuove ricette da realizzare in famiglia, gestire i cibi, scoprire le funzionalità dei tuoi elettrodomestici o approfittare del giardino: consigli e idee dei top brand del settore.

In queste settimane di reclusione forzata, l’hashtag #iorestoacasa vede la cucina come assoluta protagonista di una casa che, da un giorno all’altro, si è convertita in tutto il nostro mondo. Ore, giorni, che possono essere usati in modo diverso e originale riscoprendo il piacere di fare attività in famiglia o in coppia. Dall’ideazione di nuove e particolari ricette fino alla sperimentazione delle potenzialità dei nostri elettrodomestici che spesso fanno più di quanto si crede, oppure approfittando del giardino o della terrazza per un romantico barbecue. Azioni differenti caratterizzate da un forte spirito green, in attesa che la tempesta passi.

Da Fantin a Fir Italia, passando per InSinkErator, Sabaf Group e Talenti, alcuni top brand dell’arredamento e non solo, presentano idee e consigli per trovare sempre un lato positivo in ogni situazione.

Fantin aggiunge colore alla cucina

Dare un tocco di colore alla propria cucina in un momento così grigio non solo è possibile ma è consigliabile. Grazie alla Frame Kitchen, il brand italiano Fantin, suggerisce una verniciata di allegria!

Unico protagonista il metallo, un mix di bellezza, solidità ed eco-sostenibilità. La Frame Kitchen è proposta a 3 o 2 moduli – larga appena 128 cm – e, dopo il lancio dell’acciaio Vintage dell’anno scorso, ora i top sono proposti anche in acciaio satinato (sempre in partnership con Barazza) e in Fenix NTM. Una palette cromatica sorprendente composta da 46 tonalità, dai neutri ai colori più intensi, accende la collezione permettendo molteplici soluzioni estetiche.

Ma non solo, un prodotto a marchio Fantin è un prodotto “per sempre”: l’azienda ha sempre considerato come prioritario l’allungamento del ciclo di vita dei propri prodotti, in modo da ridurre il consumo di materie prime dovuto alla loro sostituzione. Questo continuo impegno è concretizzato anche dall’utilizzo di metallo 100% riciclabile.

Fir Italia pensa al risparmio idrico

Fir Italia nel settore rubinetterie è da sempre attenta a combinare risparmio e sostenibilità ambientale. In questo momento in cui c’è un utilizzo di acqua più intenso dovuto ad una maggiore permanenza in casa, è importante – se non fondamentale – scegliere miscelatori che proteggano l’ambiente evitando sprechi senza impattare in maniera negativa ciò che ci circonda.

Gli erogatori KitchenSteel in acciaio inossidabile AISI 316L per il mondo cucina hanno alcune caratteristiche uniche: massima igienicità e semplicità di pulizia, altissima resistenza e durata nel tempo, eco-compatibile riciclabile al 100%. Inoltre sono a risparmio idrico ed equipaggiate con riduttori di portata del getto d’acqua a 6 l/m. Questo si traduce in una riduzione di circa il 50% dei consumi di acqua.

Caratterizzate dallo stile cilindrico, i miscelatori lavello in acciaio inossidabile Fir Italia sono disponibili in diversi modelli, anche nella variante con doccetta estraibile che consente di portare l’acqua dove ce n’è bisogno.

InSinkErator elimina qualsiasi residuo organico

La multinazionale americana InSinkErator propone soluzioni che ti semplificano la vita aiutandoti a uscire il meno possibile. Sono infatti gli inventori del dissipatore alimentare domestico (o tritarifiuti) che posto comodamente sotto il lavello permette di eliminare all’istante qualsiasi tipo di residuo organico.

Dalle buccie alle ossa, da nocciolo alla pelle, gli avanzi delle vostre creazioni in cucina spariscono in pochi secondi senza lasciare tracce. La cucina si mantiene così ordinata, pulita e senza ricorrere al sacchetto dell’umido che non sarà più necessario andare a tirare. Prevenire lo spreco conservando meglio il cibo è un altro gesto green adatto a tutta la famiglia.

L’Onu rivela che ogni anno se ne buttano 1,3 miliardi di tonnellate e che nelle cucine di casa si concentra la fetta più ampia di alimenti che finiscono dal carrello della spesa direttamente in spazzatura. Strano a dirsi ma gli alimenti comunicano aiutandoci in questo compito. Ad esempio, la banana, l’avocado e la pesca rilasciano gas di etilene che agisce come ormone della maturazione sugli alimenti circostanti. Ecco perché è consigliabile tenerli separati. Conservare le patate insieme alle mele fa in modo che le prime si mantengano più lungo contrastando la formazione di germogli. Meglio non lavare la frutta prima di metterla in frigo mentre per le verdure basta poi asciugarle.

Sabaf Group pensa al risparmio energetico 

Forse non tutti sanno che anche i componenti fanno la differenza. Dai rubinetti ai termostati, dai bruciatori alle cerniere e ai sistemi elettronici di controllo, pronti a una radiografia della cucina? Partiamo dal piano cottura a gas e dai bruciatori: gli ultimi modelli Sabaf garantiscono un’efficienza pari al 68%, ben il 30% in più rispetto alla normativa europea. Questo significa che per cucinare un piatto o far bollire l’acqua si utilizzerà molto meno gas e ci vorrà meno tempo rispetto a prima, evitando così sprechi e con un risparmio energetico che fa bene all’ambiente e al consumatore.

Grazie ai sistemi di controllo elettronici Okida (Gruppo Sabaf) gli elettrodomestici possono dialogare tra loro, interfacciandosi in maniera sempre più intuitiva e semplice. Con i bambini in giro per casa, fondamentale anche la sicurezza. Fondamentale avere un rubinetto a gas affidabile e con sistema di sicurezza che, rilevando lo spegnimento, interrompe il flusso del gas.

Sempre in tema di sicurezza e affidabilità i termostati Sabaf, grazie a sistemi elettronici o elettromeccanici, permettono di attivare un timer per lo spegnimento programmato.  Una cucina funzionale inizia dall’attenzione ai dettagli, da quei particolari che spesso vengono sottovalutati. Avete pensato a quante volte al giorno apriamo e chiudiamo la lavastoviglie, il forno oppure il microonde? In questo caso una cerniera all’avanguardia è garanzia di durabilità e fa la differenza.

Talenti il piacere di cucinare in giardino

Per i fortunati che dispongono di un giardino, il brand italiano Talenti ha ideato, insieme all’architetto Nicola De Pellegrini dello Studio Anidride Design, l’elegante cucina outdoor Tikal.

Grazie alla sua modularità, diventa un vero e proprio ambiente comleto dove cucinare e mangiare allo stesso tempo.  La struttura è realizzata in acciaio Zinco Magnesio e alluminio (Magnesit), con speciali verniciature per esterni adatte alle alte temperature. La matericità del piano è conferita dall’impiego di grandi lastre in gres dall’effetto cemento che, con la luce, evidenziano la maestosità di un oggetto dal carattere quasi rituale.

Tikal si converte nel fulcro dove la famiglia si riunisce non solo di cucinare, ma per vivere l’ambiente esterno anche come momento di aggregazione e di convivialità tra le persone.

Dal barbecue al piano cottura, dal frigobar alla cantinetta, Tikal è un universo completo per farsi trovare pronto alla bella stagione che, nonostante tutto, arriverà.

In attesa di tempi migliori rifugiamoci in cucina, senza mai dimenticarci del design e della sostenibilità!

 

43 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like