La casa nomade

dettagli home decor

La casa del futuro? trasportabile, ecosostenibile e pensata per essere installata
in ogni luogo

Questa è sicuramente l’idea dello studio madrileno
Abaton Arquitectura che ha progettato e messo sul mercato la Casa Transportabile Serie ÁPH80: una piccola abitazione di
27 mq, realizzata con materiali di riciclo e trasportabile su strada.

La casa, dal design semplice ma curato in ogni
dettaglio, è stata interamente realizzata in legno massello certificato. Internamente
è completamente rivestita con pannelli di legno bianco mentre, l’esterno, è costituito
da trucioli di legno ricoperti con del cemento grigio. La facciata ventilata ha
un isolamento termico di 10cm di spessore che avvolge l’intera struttura.

Concepita per due persone lo spazio interno risulta
molto pratico e funzionale
, suddiviso in zona giorno con annessa una piccola
cucina, una camera da letto e il bagno.

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

www.abaton.es

La produzione della Serie ÁPH80 richiede 4-6 settimane, con
un tempo di montaggio di 1 solo giorno
! Il costo base per questa soluzione è di
€ 32.000  ma  può essere progettata a seconda delle
esigenze, con la possibilità di aumentare la superficie abitabile e conseguentemente
la versatilità del progetto.

4 Comments

  1. Sharon
    3 Feb 2014 / 4:29 pm

    Io e la mezza mela abbiamo il camper come casa, essendo pendolari lui sta li e io dai miei. Per il momento è così. Anche la nostra è infondo una casa mobile!Bacino!

    • dettagli
      3 Feb 2014 / 5:54 pm

      ….direi proprio di si, anche il vostro camper rientra nelle case mobili! personalmente trovo fantastiche le case mobili, i camper e le roulotte! un abbraccio, eli

  2. DUE
    4 Feb 2014 / 8:38 pm

    Fantastica..

    • dettagli
      5 Feb 2014 / 9:40 am

      Grazie per essere passata e aver lasciato il tuo commento! elisabetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *