La nuova vita di un magazzino industriale

dettagli home decor

La conversione di un magazzino del 19° secolo in uno spazio
abitativo di 440 mq  progettato per ospitare
una famiglia allargata
.

Lo studioAndrew Simpson Architects si è occupato
di riqualificare un vecchio magazzino industriale risalente al 19° secolo
situato a Melbourne, nel quartiere
di
North Fitzroy. Un edificio industriale a due piani di mattoni rossi che precedentemente
ha ospitato una fabbrica di marmellata, una fabbrica di acqua gassata,
un’agenzia pubblicitaria e di consulenza ingegneristica.

Un progetto che ha messo in primo
piano il riuso e la flessibilità spaziale al fine di rispondere al meglio alle
diverse esigenze di una grande famiglia allargata
. La ristrutturazione si è
concentrata maggiormente all’interno dell’edificio, mentre la parte esterna ha
subito pochi lavori a causa dei vincoli storici.

Internamente si apre uno spazio
abitativo si 440 metri quadrati con abbondante luce naturale grazie all’aggiunta
di nuovi lucernari,  uno spazio concepito
come un insieme di case contenute nell’ampio involucro dell’edificio dove il
vecchio e il nuovo si combinano splendidamente regalando un fascino particolare
alla residenza.

Il piano terra è stato suddiviso in
due e internamente connesso per creare due abitazioni con ingressi separati per
i diversi membri della famiglia. Un grande vuoto che collega il piano terra e
il primo piano è strategicamente posizionato per trarre vantaggio spaziale, qui
si trova una grande scala che conduce al piano superiore. I diversi ambienti
come la camera da letto, il bagno e la lavanderia sono divisi da una serie di
pannelli scorrevoli. 

Nella parte superiore della casa i
proprietari possono godere di una bellissima terrazza.

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

Fotografie:Shannon McGrath

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *