La ristrutturazione di un antico frantoio nel Salento

La coppia
di designer e architetti
Roberto Palomba e
Ludovica Serafini
hanno trasformato un frantoio oleario risalente al 17° secolo in
una bellissima e luminosa dimora dal fascino unico.

Alla
ricerca di una casa in cui poter trascorrere i mesi estivi lontano dalla città
di Milano, quando hanno visto questo splendido frantoio disposto su due livelli
se ne sono subito innamorati. La difficoltà maggiore è stata quella di creare
ambienti ariosi e luminosi nell’assenza totale di finestre dell’edificio; la
soluzione è stata quella di scavare una serie di lucernari e aprire il lato
posteriore per creare un delizioso cortile interno. L’affascinante residenza si
sviluppa su una superficie di mq. 400 in cui antico e moderno si alternano in
armonia: le pareti non sono state intonacate ma soltanto verniciate di bianco,
sono stati mantenuti dove possibile tutti i pavimenti originari in pietra leccese,
così come i meravigliosi soffitti a volta, mentre la cucina a isola in acciaio
trasmette un’anima contemporanea. Scenografica la camera master in cui un’ampia
parete specchiata divide la zona notte dalla vasca di bagno in pietra.
Il piano terra ha diversi livelli, con
scale che collegano i vari spazi.

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

dettagli home decor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *