La semplicità di un arredamento zen

seduta con materasso futon

Quando si parla di casa e armonia, impossibile non pensare subito al Feng Shui, antichissima disciplina cinese dell’abitare, oggi molto diffusa e di gran moda. Secondo i suoi principi, gli aspetti di un progetto, dalla disposizione degli oggetti alla scelta di colori e materiali, influiscono sul benessere delle persone che vivono nella casa. Da qui una serie di regole, molte delle quali riguardano l’orientamento degli arredi: il divano, per esempio, dovrebbe essere sempre rivolto verso l’ingresso e a ridosso della parete, la porta della cucina non dovrebbe mai stare alle spalle di chi è ai fornelli, gli specchi non dovrebbero essere visibili da letto e così via. Quanto ai materiali, sempre preferibili quelli naturali come legno, pietra e metallo, evitando plastica e derivati.

Tra le altre regole d’oro è importante separare sempre gli ambienti con funzioni diverse, ed evitare disordine e sovraffollamento. Una casa piena di mobili e di cose inutili trasmette un senso di pesantezza, mentre un arredamento essenziale e con pochi oggetti, trasmette una sensazione di ordine e armonia.

La semplicità di un arredamento zen trasmette serenità, non solo a chi la abita, ma anche agli ospiti che la visitano.

Futon e tatami per dormire alla giapponese e non solo

La camera da letto è indubbiamente la stanza perfetta da cui iniziare ad applicare le regole del Feng Shui nella nostra casa. Per dormire alla giapponese occorrono due elementi basilari: il futon e il tatami.  Puoi acquistare questi prodotti comodamente da casa in pochi click, vai sul sito di viverezen.it.

dormire alla giapponese

Il futon è  il tradizionale materasso arrotolato,  simbolo di benessere e salute, composto da strati di cotone naturale, cotone biologico o lana, mentre il tatami è una pavimentazione formata da pannelli rettangolari affiancati gli uni agli altri, realizzati generalmente con paglia di riso intrecciata e pressata, ricoperta da uno strato di giunco.

Per una camera da letto zen il pavimento può essere rivestito, tutto o in parte, di tatami. Si tratta di un ottimo isolante sia termico che acustico e inoltre è davvero piacevole da calpestare a piedi nudi. Da non sottovalutare, poi, la capacità del giunco che lo riveste, di assorbire l’umidità e il biossido di carbonio presente nell’aria, inoltre, con il suo profumo è in grado di creare un’atmosfera tranquilla e rilassante, ideale per la camera da letto.

Per dormire alla giapponese è sufficiente adagiare il futon sul tatami posto a terra. I giapponesi sono soliti srotolare il futon poco prima di dormire e ripiegarlo la mattina seguente per poter destinare la stanza ad altre funzioni. Una “tradizione” assolutamente da copiare, soprattutto per chi vive in spazi ristretti, così facendo la camera può ad esempio trasformarsi in un comodo home office o diventare una zona giorno!

camera da letto zen

Tatami e futon, oltre ad essere entrambi naturali ed ecologici, sono elementi versatili e facili da integrare in un arredamento dal gusto moderno, e non solo per la camera da letto.  Il futon, con il suo spessore che va dai 5 ai 16 cm massimo, e considerando la facilità con cui si piega, puo’ infatti essere utilizzato in diversi modi e non solo come materasso sul quale dormire alla giapponese.

Posizionandolo a terra con l’aggiunta di un tatami come testata, il futon si trasforma in una comoda seduta per un angolo relax decisamente zen!  Per renderlo un pratico divano letto, basterà invece collocare a terra un tatami, adagiarci sopra il futon e utilizzare tanti cuscini come testata. Per i tanti appassionati di riciclo e fai da te, il futon è perfetto come seduta per un divano fatto di pallet. Ottimo alleato anche per la stanza dei più piccoli, per creare delle sedute naturali!

divano con materasso futon

I futon tradizionali sono realizzati in cotone, ma in commercio si trovano futon che abbinano cotone e lattice per un effetto più morbido, cotone e cocco, i più traspiranti, futon in lana per resistere all’umidità, e ancora futon in cotone biologico nel pieno rispetto della natura. Inoltre, per chi preferisce un tocco di colore, il futon può essere completato con una fodera a sacco.

Il Natale è ormai alle porte, cosa ne dite di regalare o farvi regalare un futon e tatami per ricreare dentro casa una piacevole atmosfera zen?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *