L’arte della tavola per riappropriarsi dello spazio pubblico

20 Shares
19
0
1

pubblic garden in Montreal

Il team di ADHOC Architects presenta il progetto Your Place at the Table! a Montreal fino a ottobre 2020 a Sainte-Catherine Ouest, angolo Clark. Il progetto è stato realizzato con la collaborazione dei grafici Maude Lescarbeau e Camille Blais.

L’installazione colorata è stata concepita per accogliere e attirare in sicurezza i cittadini dopo diverse settimane di reclusione a causa della pandemia di COVID-19. Il layout è progettato per offrire ai passanti uno spazio per passeggiare o per sedersi e rilassarsi nel rispetto delle attuali norme igienico-sanitarie e del distanziamento sociale.

Riappropriarsi del centro di Montreal con l’aiuto del design 

Il tuo posto a tavola lo trovi in uno dei 3 TULIP, ovvero i tre spazi pubblici nel centro di Montreal, che sono stati ripensati grazie alla dedizione di studi di architettura e rinomati designer.   I TULIP consentono alle persone di approfittare del piacevole clima estivo e autunnale per riscoprire la loro città. Fino a ottobre 2020, il pubblico è invitato a esplorare questi nuovi servizi urbani animati da un programma culturale e da una moltitudine di iniziative spontanee.

Ripensare un parco noto per le sue qualità ecologiche aggiungendo una componente sociale  

Il team di ADHOC architectes ha ricevuto il mandato di ripensare il parco Hydro-Quebec progettato da Claude Cormier et Associés (2008-2012), che ha ricevuto numerosi premi per le sue peculiarità ecologiche. Gli architetti ADHOC hanno aggiunto una componente sociale allo spazio di 3260 mq trasformandolo in una nuova terrazza urbana. Un “tavolo urbano lungo 100 metri è stato installato con precisione tra gli arredi esistenti e gli alberi, che perforano la griglia metallica angolare rialzata al centro dello spazio. Il tavolo ondeggia sotto la chioma degli alberi, lasciando i visitatori alla scoperta di un susseguirsi di messe in scena e di atmosfere variegate.

Un’esperienza piacevole e sicura 

Una segnaletica dalla grafica vivace e personalizzata e un’illuminazione incantevole illuminano questo ambiente solitamente piuttosto buio, creando un’atmosfera accogliente durante il giorno e la notte. Il colore giallo è protagonista di questa installazione tono su tono. Una tavolozza di colori festosa, gioiosa e luminosa attira gli sguardi dei passanti e introduce un netto contrasto con le tonalità monocromatiche del parco.

Una grande struttura e una freccia posta all’ingresso del parco segnala l’inizio del progetto. Il pubblico è quindi invitato a scoprire tutta la lunghezza del tavolo e le ambientazioni caratterizzate dalla presenza di oggetti di recupero posizionati con criterio per favorire un distanziamento sociale intuitivo. Lo spazio ridisegnato propone 80 posti a sedere e incoraggia il supporto diretto di 22 ristoranti locali.

In conclusione, questo progetto ci suggerisce un nuovo modo di condividere la tavola in totale sicurezza.

fotografie di Raphaël Thibodeau

20 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like