Letti giapponesi: caratteristiche e vantaggi

Letti, futon e tatami per dormire in stile giapponese

Tutti sappiamo quanto
dormire bene sia fondamentale per la salute. Un riposo profondo e indisturbato
ci aiuta a ricaricarci per poter affrontare al meglio i mille impegni
della giornata. Ciò che più influenza la qualità del sonno sono naturalmente il
letto e il materasso
. Dunque è importante sceglierli con attenzione.

Per molti l’acquisto del letto e del materasso può rappresentare una vera e propria impresa! È facile
confondersi nella miriade di possibilità che offre il mercato: letti con reti
fisse o motorizzate, a doghe o a molle, le diverse dimensioni, altezze e
tipologie, materassi in memory, in lattice, con molle libere o, come va di moda
adesso, insacchettate.

Orientarsi nel vasto mondo del letto
diventa difficile, non è sempre facile valutare se un prodotto è
realmente valido e in grado di portare benefici alla nostra salute.

Per gli amanti dello stile orientale, in questo articolo vogliamo parlarvi dei vantaggi nello scegliere di acquistare un
tradizionale
letto giapponese completo di tatami e futon.

In Giappone si è soliti
dormire su un materasso futon con imbottitura in puro cotone (o lana per i più
benestanti) poggiato direttamente a terra sopra un pavimento di tatami, delle
spesse stuoie in paglia di riso intrecciata. Le tradizionali case giapponesi
sono per lo più abitazioni molto piccole con stanze destinate a più funzioni. Molto spesso, infatti, la stanza dedicata al riposo notturno di giorno viene utilizzata per altri scopi: di notte i futon vengono srotolati a
terra per dormire e, al risveglio vengono arrotolati e riposti in capienti armadi
per liberare la stanza per le consuete attività giornaliere.

Naturalmente da noi le
abitudini sono completamente diverse, così abbiamo adattato lo stile giapponese
alle nostre esigenze, collocando tatami e futon in una struttura letto
leggermente rialzata da terra. 
Ma quali sono i vantaggi di un letto giapponese?

Il materasso futon dona
molto sostegno al corpo

Letti, futon e tatami per dormire in stile giapponese

Il tradizionale materasso giapponese è composto da composto da un’imbottitura
di puro cotone naturale a strati.
Si tratta di un
materasso piuttosto rigido che permette di mantenere una corretta postura
durante la notte per un riposo salutare. L’imbottitura fitta e compatta dei
futon previene infatti l’infossamento del corpo ed evita che si crei una
pressione eccessiva sulle vertebre, le spalle e il bacino.

Per alcuni il classico futon giapponese può risultare
un pò troppo duro, ecco perchè sono state sviluppate soluzioni innovative che
contengono strati di lattice o memory foam a base di sostanze naturali come la
soia o l’aloe. 

Grazie a questi accorgimenti il moderno materasso futon risulta così più
morbido e confortevole
, si adatta meglio al nostro corpo garantendo un sonno
profondo e il massimo riposo. Inoltre, essendo di origine
vegetale, il cotone non contiene grassi animali che favoriscono la presenza di
acari e batteri mentre il lattice è noto per avere un ‘attività germicida,
battericida e funghicida, caratteristiche fondamentali per avere un prodotto altamente
igenico
.

Un buon sito dove
trovare il materasso futon che meglio si adatta alle proprie esigenze è
Arpel Arredamenti NaturaliSpecializzato nella
vendita di arredamenti in stile giapponese, Arpel propone una vasta gamma di futon
in puro cotone o lana vergine, ma anche futon con imbottiture di cotone e
lattice o fibra di cocco.

Il tatami aiuta a
rilassare corpo e mente

Sebbene siano in molti
a lasciarsi affascinare dallo splendido intreccio di paglia del tatami
giapponese
, non tutti ne conoscono i benefici.

Letti, futon e tatami per dormire in stile giapponese

La paglia organica di
riso e giunco di cui sono fatti i tatami emana un gradevole profumo naturale
che ci avvolge con dolcezza e rilassa la mente. Tra
gli strati di paglia e giunco c’è dell’aria, isolata all’interno del tatami,
che non è influenzata dalla temperatura esterna. Per questo motivo un tatami risulta
fresco d’estate e caldo
durante l’inverno
. Il tatami contribuisce a creare un ambiente di vita sano,
purifica l’aria e mitiga il clima degli ambienti abitati.Grazie alla loro moderata elasticità,
i tatami sono la base d’appoggio perfetta per i materassi al posto delle
classiche doghe
.

I tatami sono molto resistenti all’usura e hanno lunga
durata. Per la loro manutenzione si consigli a l’uso dell’aspirapolvere e di un
panno leggermente umido.

I letti giapponesi sono completamente naturali e privi di sostanze nocive 

Letti, futon e tatami per dormire in stile giapponese

Un vero letto
giapponese è costruito in legno naturale
senza l’impiego di viti o colle in
quanto assemblato attraverso uno speciale sistema di giuntura ad incastro del
legno. Prima ancora dell’invenzione delle viti infatti, i giapponesi hanno
sviluppato tecniche per unire il legno con sistemi di incastro molto avanzate
ed intricate. Ogni artigiano custodiva gelosamente le proprie tecniche
elaborate nel tempo e si tramandavano solo all’interno della propria famiglia. Grazie
a questa tecnica si realizzano dei letti molto robusti e l’assenza di viti o altre
parti metalliche ci permette di migliorare la qualità del sonno.

Letti, futon e tatami per dormire in stile giapponese

I letti giapponesi sono
inoltre privi di qualsiasi tipo di sostanza nociva in quanto realizzati in legno
naturale non trattato
, oppure finito con sostanze ecologiche come l’olio, la
cera o impregnanti naturali a base d’acqua che proteggono il legno senza
coprire completamente la sua venatura e profumo.

Scegliendo un letto
giapponese creerete dunque un vero e proprio angolo zen nella vostra casa, in
grado di favorire il benessere psicofisico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *