L’importanza del tappeto in casa: il tocco di colore che ci vuole!

dettagli home decor

Se stai guardando
il tuo soggiorno o la tua stanza da letto e ti sembra che manchi qualcosa – un
tocco di colore, una rifinitura particolare –
la scelta di un
tappeto può essere il giusto completamento per il tuo arredo

Un elemento
semplice ed essenziale come un tappeto, infatti, non solo dona alla stanza
vivacità e colore, ma permette di valorizzare e di personalizzare lo stile
scelto per arredarla. Che si tratti di un design moderno e funzionale, o con
elementi lignei e mobili antichi non importa: tante sono le forme, le misure e
i materiali da scegliere, dalle fibre naturali a quelle sintetiche, per
adattare perfettamente un tappeto all’ambiente per cui è destinato. Ogni stanza
della casa, inoltre, ha il suo tappeto: in salotto, davanti a divani e
poltrone, è consigliabile sceglierne uno di grandi dimensioni, colorato e
vivace se si vuole ravvivare l’ambiente e se si hanno bambini, squadrato e in
tinta unita se si preferisce qualcosa di minimal. In camera è possibile optare
per piccoli tappeti posti ai lati del letto o di fronte ad esso, e sono
preferibili tessuti morbidi, in modo che se ne possa apprezzare il confort
anche a piedi nudi. In bagno o in cucina sono consigliabili invece tappetini
antiscivolo facili da asciugare. Anche per gli ambienti esterni, poi, esistono
tappeti, come quelli in bamboo, che si adattano perfettamente a una veranda e
sono in grado di resistere agli agenti atmosferici. 

dettagli home decor

dettagli home decor

Tappeti da interno: la riscoperta dei persiani

Esistono diversi
tipi di tappeto da prendere in considerazione prima di acquistarne uno che si
adatti idealmente a un certo ambiente: i più pregiati sono quelli annodati a
mano (il valore aumenta a seconda del numero dei nodi) in lana, seta e cotone.
Ci sono poi quelli taftati a mano e, infine, i tappeti fatti a macchina, meno
raffinati ma spesso molto resistenti. Tra i principali tipi di tappeto perfetti
per un soggiorno o una stanza da letto spiccano senza dubbio i tappeti
persiani. Sebbene non si possa dire che siano mai passati di moda, questi
preziosi e bellissimi oggetti di arredamento sono stati recentemente
riscoperti, sebbene siano molto delicati e spesso difficile da gestire,
specialmente per quanto riguarda la loro pulizia. 

dettagli home decor

Come pulire tappeti persiani

Se avete scelto
uno splendido tappeto persiano per dare un tocco di raffinatezza alla vostra
casa, è necessario prendersene cura con molta attenzione. Ecco, dunque, qualche consiglio
su come pulire i tappeti persiani
: innanzitutto è d’obbligo usare sostanze poco
aggressive e naturali, come il bicarbonato in modo da non rovinarne i fili e i
colori originali. Un’alternativa decisamente originale, e ancora più naturale
del bicarbonato è la neve. Entrambe le sostanze, infatti, se lasciate agire,
sono in grado di assorbire polvere e sporcizia. Il bicarbonato, una volta
strofinato con una spazzola dalle setole morbide sul tappeto, dovrà essere
lasciato sul tappeto qualche ora (preferibilmente un’intera notte) prima di
essere asportato delicatamente con un aspirapolvere. La neve, invece, sebbene
non semplice da reperire, agirà in pochissimi minuti. Nessuna paura e,
soprattutto, nessun dubbio su come pulire tappeti persiani: con questi semplici
rimedi il vostro tappeto tornerà a splendere come nuovo. 

dettagli home decor

1 Comment

  1. Shabby Passion
    7 Gen 2016 / 8:05 am

    Già, il tappeto. l'ho sempre snobbato, povero lui, così poco amato perché "è sempre sporco"… da qualche tempo invece mi sto ricredendo e presto avrò bisogno di decidere che tappeto comprare per il soggiorno. quindi grazie per questo post e per gli spunti e spiegazioni che dai. a prestoLisa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *