Materiali per edilizia: differenze e caratteristiche principali

Approfondimento sui materiali per costruire casa

Diversi sono i materiali da costruzione in edilizia, alcuni
dei quali sono assolutamente naturali come il legno, la sabbia o l’argilla altri invece nascono dall’innovazione e dalla tecnologia che ha fatto sì che alcuni materiali naturali fossero
perfezionati per riuscire ad offrire ai clienti un materiale edilizio assolutamente sicuro.

Il legno ad esempio è un materiale presente in natura che
può essere utilizzato in ambito edilizio, esistono diverse tipologie di legno
che differiscono tra loro per la specie a cui appartengono ma anche dalla
tipologia di albero, e dalle stesse caratteristiche del legno. Il legno
strutturale ad esempio è particolarmente versatile e facile da lavorare, impiegato
per la costruzione di telai e rivestimenti. I materiali metallici invece vengono utilizzati per la realizzazione
delle strutture portanti, uno dei metalli più utilizzato è decisamente
l’acciaio scelto principalmente per le sue innumerevoli caratteristiche. Spesso
vengono utilizzati metalli nobili come l’oro, l’argento o il bronzo soprattutto
per curare o decorare le facciate degli edifici, mentre il rame negli ultimi
anni è stato impiegato per la realizzazione di grondaie.

Approfondimento sui materiali per costruire casa

Tra le diverse tipologie di materiali utilizzati in edilizia sicuramente ha un ruolo
particolarmente importante l’utilizzo del
calcestruzzo
per la realizzazione di abitazioni. Il calcestruzzo è un materiale che non
si trova in natura ma che nasce dall’unione di un materiale inerte con un
materiale legante, ovvero tra ghiaia, sabbia o pietrisco e cemento. Tipicamente
viene utilizzato nella sua forma armata, ovvero tramite l’unione di
calcestruzzo che consente di avere un’ottima resistenza alla compressione ma
unito alla maggiore resistenza a flessione dell’acciaio, che viene inserito in
tale composto per aumentarne le potenzialità e la flessibilità.

Approfondimento sui materiali per costruire casa

La parte di calcestruzzo che copre la sua armatura in acciaio viene anche
chiamata copriferro e può essere scelta in diversi spessori che possono variare
a seconda della corrosione dell’armatura interna in acciaio, e che possono
causare anche una diminuzione della prestazione strutturale del calcestruzzo
armato. Il calcestruzzo armato può
essere utilizzato anche tramite degli speciali vibratori ad ago che possono
servire ad eliminare la presenza di eventuali bolle d’aria che rimanendo
imprigionate all’interno del calcestruzzo potrebbero causare un indebolimento
della struttura.

Approfondimento sui materiali per costruire casa

Tra i principali vantaggi
dell’utilizzo del
calcestruzzo strutturale in edilizia sicuramente dobbiamo citare la sua forza e
longevità, ma anche la facilità di trasporto e la possibilità di indurre varie
forme, principalmente utilizzato dalle diverse aziende che si occupano di edilizia per la costruzione di strutture
portanti degli edifici come travi e pilastri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *