Milano, le previsioni per il mercato immobiliare dei prossimi anni

1 Shares
1
0
0

Milano City Life

Dopo la frenata del 2020, il mercato immobiliare della Grande Milano (che comprende anche la provincia di Monza e Brianza oltre alla città metropolitana di Milano) è destinato a ricominciare a crescere già dal prossimo anno, sulla scia di una tendenza che dovrebbe estendersi anche al resto d’Italia. Questo, almeno, è ciò che lasciano intuire le previsioni contenute all’interno del Rapporto 2020 sulla città metropolitana di Milano che è stato diffuso da Scenari Immobiliari. Nei confronti del mercato immobiliare di questo territorio c’è un forte clima di fiducia, che resta su livelli consolidati, a dispetto di qualche oscillazione, mentre non si fermano le tendenze alla produzione, per quanto più deboli.

Le conseguenze del coronavirus

Come è facile intuire, le ragioni del calo delle transazioni del 2020 devono essere rintracciate nelle conseguenze della diffusione del coronavirus: se entro la fine di quest’anno si dovrebbe arrivare a non più di 65mila compravendite, per il 2021 le stime ipotizzano circa 71mila transazione, per una crescita di più del 10%. Questo è il dettaglio dei numeri per la sola città di Milano, mentre se si considera l’hinterland la situazione è un po’ diversa. In questo caso per il 2020 si prevedono nel complesso non più di 31mila transazioni, con un calo pari al 16%, in vista di una risalita del 10% per il 2021 che dovrebbe portare a 34mila scambi di case.

Le previsioni sui prezzi

Per l’anno che verrà, le previsioni mettono in evidenza un leggero calo dei canoni, dei prezzi e delle quotazioni. Entrando più nel dettaglio, per le zone centrali ci dovrebbe essere una perdita di poco superiore all’1%, il che vuol dire che più o meno saranno mantenuti i valori ottenuti nel 2020. Una riduzione dei prezzi, invece, si potrebbe notare per le zone semicentrali, con una contrazione di oltre il 3%. Ancora più evidente sarà l’effetto della crisi rispetto ai prezzi applicati nelle zone periferiche. Infatti, tra il 2020 e il 2021 ci dovrebbe essere una discesa del 3% dei prezzi affiancata a un calo del 4% dei canoni di locazione.

Le prospettive per il futuro

La Grande Milano si estende su una superficie complessiva di 2mila chilometri quadrati, e le trasformazioni edilizie e urbane in corso riguardano più di 60 chilometri quadrati. In base alle potenzialità di sviluppo, potrebbero trovare casa più o meno 230mila persone, per un totale di oltre 100mila nuclei familiari nuovi e un valore aggiunto di oltre 45 miliardi di euro come impatto sul mercato immobiliare.

Per la vendita affidarsi a Casavo

Chi è in procinto di effettuare una compravendita di un’abitazione a Milano può sfruttare il servizio che viene messo a disposizione da Casavo, che ha il pregio di non prevedere costi reali: infatti, viene semplicemente applicato alla quotazione di mercato delle case uno sconto di entità variabile. Ma come funziona Casavo? Basta recarsi sulla home page del sito per avere una valutazione gratuita; quindi nel giro di 24 ore si sarà ricontattati e si avrà la possibilità di sapere se potrà giungere un’offerta di acquisto per la casa. In caso di esito positivo, l’immobile viene visitato da un esperto di Casavo, che ne verifica le condizioni. A quel punto viene stilata una proposta di acquisto, basata sulle informazioni fornite dal proprietario e sui dati raccolti dagli esperti.

Dopo la proposta di acquisto

Che cosa succede dopo la proposta di acquisto? Una verifica ulteriore della casa viene effettuata da un perito tecnico imparziale perché esterno rispetto a Casavo. In meno di un mese arriva la conferma dell’entità dell’offerta successiva alla perizia. Così, non rimane che coinvolgere un notaio per portare a termine l’operazione. I vantaggi offerti da Casavo sono molteplici, anche perché il servizio consente di evitare lo stress e le preoccupazioni correlate al tradizionale processo immobiliare. Le garanzie che vengono offerte e la rapidità delle procedure sono due altri punti di forza di questa realtà.

Che cosa fa Casavo

Casavo si propone come un instant buyer immobiliare: il primo in assoluto nel nostro Paese. È bene specificare che non si tratta di un’agenzia immobiliare, e di conseguenza non riveste alcun ruolo di intermediazione. Semplicemente Casavo propone a chi ha in mente di vendere la propria casa un acquisto: il tutto richiede non più di due visite, e nel giro di 30 giorni viene garantita la consegna di tutta la liquidità.

Che cosa fa un instant buyer

Un instant buyer non è altro che un operatore grazie a cui è possibile limitare in misura consistente i tempi necessari per la vendita di un immobile con il ricorso a strumenti tecnologici e dati in grandi quantità. Casavo, infatti, presenta un’offerta di acquisto e introduce un paradigma inedito per il processo della compravendita, che si rivela non solo più rapido e più facile, ma anche vantaggioso in termini di convenienza.

1 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like