Mostra La Casa da un Albero Vivere “Cool”

Il Legno, dalla Natura alle Cose

Abitare
il pianeta è come abitare la propria casa e può essere fatto in modo naturale.
È questo il messaggio che le 35 aziende de Il
Legno, dalla Natura alla Cose vogliono trasmettere con la mostra La Casa da un Albero – Vivere “Cool”
progettata dallo Studio Basaglia e Rota
Nodari Architetti Associati,
 allestita presso il Palazzo del Podestà – Sala dei Giuristi – in Piazza Vecchia a Bergamo
Alta
dal 7 al 24 settembre 2017.

Come un
uccellino raccoglie i ramoscelli di legno per costruire il proprio nido, così
anche l’uomo ha a disposizione moltissime possibilità per utilizzare un
materiale nobile, naturale ed infinitamente rinnovabile come il legno, per
costruire il proprio habitat domestico.

«Il nido da un albero», l’installazione in Piazza Vittorio Veneto in città bassa ha anticipato la mostra e rappresenta la culla primordiale: il nido, infatti, è la casa in natura. Si presenta come uno spazio arioso ma protetto, fuori scala, dove ciascuno si sentirà accolto. Come in ogni nido, si sono posati piccoli uccellini mentre grandi uova in cedro deposte sul pavimento rappresentano la vita che deve ancora venire, la sua fragilità e al tempo stesso la sua forza.

Il Legno, dalla Natura alle Cose

Il
messaggio de
Il Legno dalla Natura alle
Cose
, “Usa il legno, proteggi
l’ambiente”,
si diffonde in tutta la città: 100 esercizi commerciali
espongono nelle vetrine di città bassa e città alta le Ovoteche, con sei nuove
essenze da collezionare, e le mani in legno simbolo dell’iniziativa e del saper
fare delle aziende che la sostengono.

Seguendo
il volo degli uccellini si arriva in Piazza vecchia a Bergamo, dove lungo lo
scalone d’ingresso di Palazzo Podestà si sono posati decine di uccellini che
guidano il visitatore verso la sala dei Giuristi, reinterpretata per la mostra La Casa da un Albero –Vivere “Cool”
come un ambiente domestico. Un’intera casa ricavata dall’elemento che
rappresenta da sempre la natura: l’Albero. Il calore ed il profumo del legno,
che ciascun oggetto esposto emana, creano un’atmosfera surreale che fa da
contrappunto alla sobrietà dell’edificio medioevale.   

Il Legno, dalla Natura alle Cose

Il Legno, dalla Natura alle Cose

Le 35
aziende sono unite le une alle altre da un filo rosso, ovvero il loro amore per
una materia prima, il piacere di saperla lavorare con passione e la voglia di trasmettere
agli avventori maggiore consapevolezza del legno. Le nostre scelte di tutti i
giorni, infatti, possono influire in modo positivo sulle grandi tematiche
ambientali come l’effetto serra. È una responsabilità ma anche un piacere e
questa esposizione lo dimostra. Si può
essere ecofriendly e cool contemporaneamente
.

Il Legno, dalla Natura alle Cose

Il Legno, dalla Natura alle Cose

Il Legno, dalla Natura alle Cose

Il Legno, dalla Natura alle Cose

All’ingresso
della mostra, dal 4 al 27 settembre è inoltre possibile acquistare due icone de
Il
Legno, dalla Natura alle Cose
: l’uccellino,
protagonista
dell’installazione in città bassa e la seconda edizione dell’ Ovoteca, con sei nuove essenze numerate da collezionare, per diffondere la
cultura del legno e promuovere la
solidarietà
. Infatti, il ricavato dalla vendita delle ovoteche sarà donato
al reparto Pediatrico dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Per maggiori informazioni www.illegno.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *