Pavimenti dallo spessore minimo

I pavimenti continui a
base di malta, ecomalta, calce, resine  e
altri materiali come clinker e polimeri acrilici sono la giusta soluzione per
rinnovare con facilità il pavimento di casa.

Grazie alla perfetta
aderenza e allo spessore minimo, intorno solo ai tre millimetri, questa
tipologia di rivestimento può essere applicata su diverse superfici  come piastrelle, legno e cemento. Una
soluzione adatta non solo per pavimenti e pareti, ma anche per rivestire docce,
vasche da bagno, lavabi, piani di lavoro e persino i mobili, donando così un
senso di continuità all’ambiente e coniugando un’ottima  resa estetica e una grande praticità
d’uso.  

dettagli home decor

La gamma dei colori è infinita
e per le finiture si può scegliere tra  liscio, ruvido, lucido, opaco, rigato e
ultrafine. Una volta posato, a seconda dell’utilizzo, viene applicato un
trattamento protettivo con olio, cera o vernice.   

I pavimenti in resina
sono decisamente resistenti, non temono l’usura e nemmeno gli sbalzi termici,
sono facili da pulire e sono completamente impermeabili, assicurando così la
massima igiene.

dettagli home decor

dettagli home decor

Tra le varie aziende
specializzate in questa tipologia di rivestimenti potete visitare
Kerakoll, Oltremateria, Resin Floor, oppure il brand inglese Senso.  Se invece siete dei
fautori del fai-da-te 
Leroy Merlin
  commercializza alcune resine che si possono applicate
facilmente in perfetta autonomia.

Per ulteriori informazioni sull’argomento potete leggere l’articolo Oltremateria superfici e rivestimenti in ecomalta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *