Pop Up Patch: l’orto sul tetto

dettagli home decor

Uno splendido progetto di agricoltura urbana realizzato nel
cuore di Melbourne, a Federation Suqare, l’esclusivo quartiere culturale che
ospita musei e gallerie, oltre a ristoranti, caffè e bar.  

Una fascia del tetto in cemento, sopra il parcheggio di Federation Square, è
stato trasformato in un grande orto attraverso l’installazione di 170 casse di legno
riciclate. Ogni cassa, riempita di terra e poi seminata, viene utilizzata per
coltivare frutta, verdura e ortaggi.

Si tratta di una divertente e originale iniziativa nata dalla joint venture tra Federation Square e The Little Veggie Patch
Co
, un gruppo di giovani giardinieri di Melbourne. Lo scopo è quello di incoraggiare
le persone a coltivare il proprio orto anche se in piccole aree, oltre a dare possibilità
a tutti quei cittadini che non dispongono di nessuno spazio per poterlo fare.

Famiglie,
amici, chiunque voglia partecipare non deve fare altro che stipulare un
abbonamento e avrà in affitto una o più casse, preparate dai ragazzi Veggie
Patch e pronte per essere coltivate.
 Ci si può iscrivere
anche per brevi periodi, giusto il tempo di fare crescere lattuga, zucchine, pomodori, erbe aromatiche…insomma tutto ciò che si ha
voglia di mangiare! 

Lo
spazio è davvero fantastico, curato in ogni dettaglio e con la massima
attenzione al riciclo, proprio come piace a noi!

thelittleveggiepatchco.com.au

4 Comments

  1. LuciCuce
    7 Mar 2014 / 2:56 pm

    bellissima idea! Fantastiche le cassette personalizzate e il container-shop. Dieci giorni fa, con la luna calante, ho seminato le carote sul mio balcone. Non vedo l'ora che spuntino le prime foglioline!

    • dettagli
      8 Mar 2014 / 12:12 pm

      Speriamo che in molti decidano di copiare questa bellissima idea!!! auguri per le tue carote, noi siamo ancora in fase di preparazione orto…a breve iniziamo a seminare!! buon 8 marzo, eli

  2. serena (io imparo con la felicità)
    8 Mar 2014 / 8:00 am

    bello, mi piacerebbe un sacco!

    • dettagli
      8 Mar 2014 / 12:12 pm

      Ciao Serena…buon 8 marzo! eli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *