Pranzo in terrazza: come creare uno spazio conviviale per inviti en plain air

37 Shares
32
0
5

terrazza stile mediterraneo

Nei mesi più caldi, non si vede l’ora di pranzare fuori. E chi ha una terrazza ne approfitta in ogni occasione. Ecco i nostri consigli per creare uno spazio conviviale adatto a pranzi e cene en plain air.

Prendi le misure del tuo terrazzo

Serve una superficie di almeno 8 mq per poter sistemare un tavolo per 6-8 persone, calcolando un minimo di agio per muoversi comodamente. Se lo spazio è così ampio da permettere una scelta, meglio destinare al tavolo la zona più vicina alla cucina, che può essere sia interna che esterna.

Un riparo dall’ombra

Per poter contare sull’ombra  nelle ore più calde, è bene prevedere per tempo soluzioni di schermatura fisse o mobili, da scegliere tenendo conto della superficie da coprire e dello stile che si desidera dare alla propria terrazza. Tende, pergole, ombrelloni sono l’ideale, da scegliere in base allo stile che si vuole ricreare.

Scegli l’arredamento adatto al tuo spazio

Per la scelta della forma del tavolo, basta attenersi alle regole che valgono anche all’interno di casa: i modelli rettangolari, spesso allungabili, sono i più fruibili, perché sfruttano anche gli angoli; i modelli rotondi e ovali offrono posti a sedere in più a parità di spazio; i modelli quadrati, infine, sono i più scenografici, ma devono essere piuttosto grandi per ospitare almeno 8 commensali. Per calcolare con esattezza quante persone si possono ospitare, considerate sempre che servono almeno 50 cm per ogni commensale. Per quanto riguarda le sedie meglio se pieghevoli o impilabili, in questo modo sarà possibile aumentare i posti a sedere quando occorre; quando non servono più si ripongono con facilità e in poco spazio. Alcuni modelli di seduta stanno bene anche indoor, con il vantaggio e il risparmio del doppio uso.

 

Un consiglio, se vuoi ridurre al minimo l’impegno  per la manutenzione dell’arredo devi puntare su mobili in metallo o materiali plastici. Sono gli unici che si possono lasciare all’esterno anche d’inverno. Gli arredi in fibre naturali e legno, invece, vanno sistemati al riparo , ad eccezione del legno di teak massello, di cui bisogna mettere in conto il naturale “ingrigimento”.

Aggiungi i complementi d’arredo indispensabili

Una volta scelti gli arredi, non dimenticate di scegliere un bel tappeto per esterni da collocare sotto il tavolo da pranzo, completerà con stile il vostro allestimento. Per ampliare i piani d’appoggio si può anche pensare di posizionare vicino al tavolo una consolle, un  tavolino o un carrello che normalmente sta dentro casa, da portare in terrazza soltanto quando serve.

Non dimenticare le luci

Infine, per sfruttare la terrazza anche di sera, occorre prevedere i collegamenti per l’illuminazione, peraltro obbligatoria se lo spazio ha una superficie di almeno 10 mq, in caso contrario sarà sufficiente una luce mobile realizzata con materiali adatti all’outdoor.

Decora con piante e fiori

Fatto tutto ciò, naturalmente, dovrai vivacizzare la tua terrazza con piante e fiori. In un terrazzo destinato alla funzione di zona pranzo la scelta ideale è creare un bel mix di erbe aromatiche, fiori di stagione e magari anche un piccolo limone. Questi agrumi, dai fiori e frutti molto decorativi e il fogliame sempreverde, crescono bene anche in vaso.

37 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like