Profili in alluminio per le strisce a LED: perché sono utilissimi

48 Shares
47
0
1

Le strisce LED sono delle strisce lunghe composte da piccoli chip a LED, i quali sono posizionati a intervalli regolari.

Tali strisce vengono talvolta definite anche nastri. A seconda dei vari modelli in commercio, possono avere lunghezze e profondità differenti, ma sono sempre abbastanza strette da risultare molto versatili negli utilizzi. Possono essere posizionate praticamente ovunque risultino utili: anche sopra gli armadi, lungo le ringhiere, attorno alle porte, ecc.

Il loro scopo è quello di fornire una illuminazione ottimale, e sono in grado di durare per diversi anni. Tuttavia, i loro chip a LED producono anche del calore, che se non viene dissipato nel modo più opportuno potrebbe rendere le luci meno durevoli.

Infatti, se il calore si accumula all’interno di ciascuno dei chip nel corso dei vari utilizzi, riduce la durata media di questi componenti fino al 50%. Per fortuna, esistono appositi profili in alluminio per LED che, usati come supporto per le strisce, sono in grado di risolvere l’inconveniente grazie al materiale di cui sono composti.

Profili in alluminio per strisce LED: le caratteristiche

Grazie ai profili in alluminio per le strisce LED, ciascuno dei chip a LED può durare molto più a lungo.

Le strisce dissipano il loro calore nella zona a contatto con la superficie su cui vengono posizionate. Ed è per questo motivo che dovrebbero essere collocate su superfici composte da materiali adeguati, come appunto l’alluminio.

Questo metallo ha infatti un’ottima conduttività termica, e quindi è perfetto per farsi carico del calore delle strisce prodotto dai chip a LED. Altri metalli hanno invece una conducibilità termica significativamente meno elevata, mentre il valore di conducibilità termica di materiali come il legno, la plastica e la pietra è ancora più basso.

Ne consegue, che i profili in alluminio sono i prodotti più indicati per installare i nastri con LED.

Quali sono le strisce LED che hanno più bisogno di dissipare il loro calore

Esistono diversi tipi di strisce LED, e i nastri più potenti e luminosi sono anche quelli che producono una maggiore quantità di calore, che devono disperdere al fine di non accumularlo all’interno dei chip.

Per questo motivo, sono proprio queste ultime strisce ad avere più bisogno di essere installate su superfici con buona conduttività termica, come quella dei profili in alluminio.

Tuttavia, l’uso di tali profili è consigliato anche per le strisce LED meno luminose: sia perché ne assicurano un corretto utilizzo, e sia perché garantiscono un effetto estetico gradevole.

Alcune differenze tra i profili in alluminio per strisce LED

I profili in alluminio per i nastri a LED possono essere di vario genere, ed una delle differenze che li contraddistingue riguarda il fatto di essere angolari oppure piatti e da incasso.

Quale di queste due tipologie conviene scegliere? Dipende dal tipo di installazione da effettuare. In ogni caso, entrambe sono in grado di dissipare il calore in modo ottimale.

Inoltre, i profili possono avere una copertura per le strisce trasparente oppure opale.

La copertura trasparente rappresenta una protezione verso polvere, leggeri schizzi d’acqua e umidità.

La copertura opale invece ha anche la funzione di rimuovere l’abbagliamento, uniformare l’illuminazione dei vari chip, e diffondere meglio la luce. Tuttavia, riduce la quantità di luce emessa dai chip del 10-20%.

Di conseguenza, anche in quest’ultimo caso la scelta va fatta in base all’uso che deve essere fatto della striscia LED, oltre che in base alle preferenze di ciascuno.

 

 

48 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like