Progetto Solar Design: il fotovoltaico incontra il design

dettagli home decor

Negli ultimi anni, l’interesse per il fotovoltaico è molto
incrementato e non solo per il settore dell’energia sostenibile o per
le novità introdotte dalle
batterie per l’accumulo
. Architetti e designer
si stanno interessando sempre più ai pannelli solari per la produzione di
energia, che sono diventati parte integrante di accessori, arredamenti e
strumenti tecnologici di uso comune.

L’interesse per il fotovoltaico ha visto la nascita di
diversi progetti, volti proprio a creare soluzioni innovative per incrementare
lo sviluppo delle cellule solari: tra questo, il progetto europeo Solar
Design
.

Solar Design è nato grazie alla collaborazione di un gran numero di
ricercatori impiegati nei diversi settori, architetti, ingegneri e imprenditori
che hanno definito un moderno e innovativo modo per integrare il fotovoltaico
nella quotidianit
à. Capofila del progetto è stato l’EURAC (Europäische Akademie
Bozen), ossia l’Accademia Europea di Bolzano, che ha guidato una serie di
Universit
à ed aziende verso lo sviluppo di un particolare pannello
fotovoltaico. Si tratta, infatti, di un pannello flessibile, che può
essere integrato in maniera indifferente sia in elementi architettonici che in
oggetti di design, permettendo di utilizzare energia rinnovabile in modo
semplice e immediato.

Per poter garantire il pieno successo di questo progetto,
sono stati sviluppati dei prototipi, ossia dei modelli che hanno permesso di
evidenziare l’effettiva funzionalit
à di tali pannelli. Una
lampada portatile, una radio solare, una custodia per tablet e un lampione sono
solo alcuni degli esempi di oggetti di uso comune sui quali sono stati
installati dei moduli fotovoltaici di produzione dell’EURAC. La particolarit
à
di
questi moduli è soprattutto la forma: in alcuni oggetti, infatti, il pannello è
inserito in una superficie che non si presenta piana e regolare come quelle
solitamente utilizzate, ma curva. Un’ulteriore innovazione legata al progetto
Solar Design è la realizzazione di moduli di forma triangolare, che assicurano
la massima copertura di superfici più ampie e complesse, sia piane, sia
sferiche, semplicemente effettuando dei particolari accostamenti geometrici che
permettono ai triangoli di ricoprire superfici molto differenti tra di loro,
sia per forma che per dimensione. 

Tra le aziende che hanno affiancato l’EURAC nel progetto
Solar Design vi sono, ad esempio, la Faktor3 di Amburgo, che ha realizzato i
pannelli fotovoltaici a superficie curva, oppure la Siarq, azienda di
Barcellona, che ha prodotto i moduli fotovoltaici triangolari. All’Accademia
Europea di Bolzano, e in particolare all’Istituto per le Energie Rinnovabili, è
toccato invece il compito di coordinare le diverse fasi che hanno portato allo
sviluppo di modelli e prototipi. Fondamentale il dialogo con matematici e
designer, che hanno potuto così confrontarsi per la realizzazione di moduli che
fossero allo stesso tempo perfettamente funzionali, eleganti e pratici. 

dettagli home decor

Un esempio tipico di come scienza e design si siano
incontrati all’interno del progetto Solar Design è dato dal lampione
fotovoltaico Acsom
. Elegante e moderno nel design, questo lampione è
caratterizzato da particolari moduli fotovoltaici che hanno potuto ricoprire
una forma paraboloide, ossia la forma tipica di questo lampione. La particolare
forma del lampione non ha solo uno scopo estetico, ma anche e soprattutto
quello di garantire la migliore e più elevata possibilit
à di irraggiamento da parte
della luce solare, permettendo ai LED inseriti nel lampione di assicurare
un’illuminazione massimale. La struttura fotovoltaica, inoltre, non solo
permette di assicurare la giusta energia per alimentare i LED, ma anche di
produrre la corrente necessaria al sistema di controllo, ossia ai diversi
componenti del lampione.

dettagli home decor

Sin dalla nascita, Solar Design è stato concepito come un progetto
multidisciplinare
, che ha permesso a scienziati e ricercatori di
confrontarsi con le necessit
à di aziende, designer e architetti per trovare la soluzione
che meglio riuscisse ad fondere eleganza e funzionalit
à. Prima di realizzare i
diversi prototipi, naturalmente, sono stati condotti una serie di studi e di
simulazioni che hanno permesso di controllare le reali possibilit
à di uso
per i vari componenti, ossia per le diverse forme e strutture dei pannelli
fotovoltaici. Dopo aver sviluppato e testato i diversi prototipi si è oggi
passati alla fase successiva, ossia quella di industrializzazione che porter
à sul
mercato i migliori dispositivi fotovoltaici scaturiti dal progetto Solar
Design. Tra questi, quello del pannello triangolare è stato sicuramente il
risultato che ha avuto un maggiore successo e, soprattutto, una maggiore
possibilità di applicazione, sia dal punto di vista del design che
dell’utilizzo reale. Naturalmente, successivi studi e miglioramenti dei
pannelli solari sono ancora possibili e previsti: l’EURAC, infatti, sta
puntando soprattutto a migliorare le prestazioni energetiche di ogni singolo
pannello senza andare ad incidere sul design se non per sviluppare ulteriori e
più sofisticate soluzioni.

Tutte le informazioni relative al progetto Solar
Design sono disponibili all’indirizzo
www.solar-design.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *