Ristrutturazioni: perché scegliere un sistema MCZ?

camino a pellet Vivo 85 Hydro di MCZ

La ristrutturazione ha un obiettivo fondamentale: aumentare le condizioni di comfort della propria abitazione. Uno degli aspetti chiave che influenzano la sensazione di benessere in casa è proprio il giusto sistema di riscaldamento.

Il riscaldamento ideale per le ristrutturazioni deve essere efficiente, ecologico e, perché no, anche bello, nel senso più ampio del termine.

Efficienza e sostenibilità ambientale vanno di pari passo. I sistemi a pellet o a legna permettono di risparmiare fino al 50% rispetto ad un impianto tradizionale che brucia combustibili fossili. Essendo del tutto rinnovabili, legna e pellet hanno un impatto neutro sull’effetto serra, poiché la quantità di CO2 emessa dalla loro combustione è pari a quella che l’albero da cui provengono ha assorbito durante il ciclo di vita.

Tra gli aspetti economici da non sottovalutare, c’è la possibilità di usufruire di diverse forme di detrazione. Le possibilità sono due. Se nella casa da ristrutturare è presente una caldaia a gasolio, un camino aperto o una vecchia stufa, si possono ottenere fino a 2.300 euro con il Conto Termico se si decide di sostituirli con un caminetto o con una stufa di nuova generazione come quelli di MCZ. Se invece non c’è nessun prodotto da rottamare, si può comunque accedere alla detrazione fiscale Irpef del 50%, il cosiddetto Ecobonus, riservato ai sistemi con rendimento superiore al 70% (quelli MCZ superano il 90%). Entrambe le agevolazioni, Conto Termico ed Ecobonus, finanziano sia l’acquisto che l’installazione, quindi i costi sostenuti potranno essere velocemente abbattuti.

Manca però un ultimo aspetto che caminetti e stufe garantiscono come nessun altro: la bellezza. L’atmosfera che il fuoco regala non ha paragoni rispetto a qualunque altro tipo di riscaldamento. È proprio per questo che molti scelgono di prevedere un punto fuoco nel proprio progetto di ristrutturazione, una fase ideale anche quando sono necessari lavori di installazione più impegnativi, come canalizzazioni o collegamenti all’impianto idraulico.

Stabilito che stufe e termocamini sono una scelta intelligente, sostenibile ed estetica da tutti i punti di vista, vediamo ora l’offerta MCZ, che propone alternative per ogni esigenza di stile e spazio.

Poco spazio?

Ecco i diversi modelli di stufe MCZ che si caratterizzano per una profondità ridotta. Si tratta di sistemi che possono essere posizionati in stanze in cui ogni centimetro in più sarebbe di troppo, persino nei corridoi. Ad esempio Raam MCZ, ha solo 28,2 cm di profondità e due uscite d’aria: una sul top, per l’ambiente di installazione, e una analizzabile, per scaldare altre stanze sino a 8 metri di distanza. Con un solo sistema dalle ridotte dimensioni si può quindi riscaldare comodamente l’intera casa in modo ecosostenibile ed efficiente.

corridoio con stufa dalla profondità ridotta

Recuperare un focolare esistente?

Quando si entra in una casa da ristrutturare, a volte ci si trova di fronte a camini “vecchio stile”, e non si sa bene come comportarsi: il fascino del camino aperto è innegabile, ma subito si pensa alla sua scomodità d’uso e si pensa che non lo si accenderà mai.

camino aperto con all'interno una stufa

Cute di MCZ è la stufa dall’altezza ridotta (80 cm) e con scarico dei fumi superiore, ideale per essere intubato nella canna fumaria già esistente. Facile e pratica da usare, Cute è programmabile e gestibile dal proprio smartphone, con un doppio wi-fi di serie (novità 2019).

Riscaldare tutta la casa?

Le termostufe e i camini hydro sono ideali per scaldare la casa usando i termosifoni o l’impianto a pavimento già esistenti Questi prodotti trasferiscono all’acqua dell’impianto oltre il 90% della loro potenza e sono in grado di scaldare in pochi minuti tutti i termosifoni di casa. Un esempio? Il camino a pellet Vivo 85 Hydro, con la sua ampia superficie frontale in vetro e uscite d’aria nella cornice inferiore, combina in un -unico prodotto il meglio di MCZ: tecnologia, sostenibilità, design, bellezza del fuoco, praticità di utilizzo, caldo dappertutto.

camino a pellet per riscaldare la casa

La stufa come oggetto estetico?

L’aspetto estetico in molti casi è imprescindibile. MCZ lavora da sempre per unire le più innovative tecnologie a un design che sappia fare delle stufe e dei camini veri oggetti capaci di inserirsi armoniosamente negli ambienti più raffinati. Wall di MCZ, disegnata da Patricia Urquiola, è caratterizzata, ad esempio, da un’estrema sobrietà formale: la pulizia delle linee, l’assenza di griglie di aerazione frontali e il basamento in materiali naturali sono perfettamente bilanciati.

stufa a pellet disegnata da Patricia Urquiola

Wall è disponibile in forma completamente ellittica (Wall Angle) oppure con un volume aggiuntivo, che permette di addossare il prodotto a parete e di contenere le tubature e le connessioni (Wall).

Una stufa in camera da letto, in bagno o in un monolocale?

La norma UNI 10683 vieta l’installazione di normali stufe in bagni, camere da letto e monolocali. Chi lo voglia fare deve scegliere un prodotto con focolare chiuso e con prelievo dell’aria dall’esterno dell’edificio. Le stufe MCZ sono perfettamente  ermetiche, progettate per prelevare ossigeno esclusivamente dall’ambiente esterno e possono quindi essere installate anche in questi casi.  Così ad esempio Loop, con la sua forma ellittica, può portare i vantaggi del pellet  anche in ambienti normalmente vietati alle altre stufe.

stufa a pellet in camera da letto

Un camino a legna davvero ecologico?

Il fascino del camino è innegabile, ma i focolari aperti in molte zone sono vietati a causa della cattiva combustione e dell’emissione di polveri in atmosfera. MCZ offre camini a legna che invitano invece a restare sempre accesi. Quelli della serie Plasma, ad esempio, si caratterizzano per offrire prestazioni  ambientali al top. Dotati di una camera di combustione ermetica e di un esatto controllo dei flussi dell’aria, riducono al minimo le emissioni e permettono di ottenere rendimenti paragonabili a quelli dei sistemi a pellet.

termocamino a legna

Il loro utilizzo è inoltre estremamente facilitato: il sistema “Easy Going” permette di regolare la fiamma attraverso un cursore, semplice e intuitivo. Le sue 5 posizioni corrispondono infatti alle diverse esigenze quotidiane: su “start”, ad esempio, consente di accendere rapidamente la fiamma; su “sleep” mantiene il consumo di legna al minimo e assicura una combustione quasi in assenza di ossigeno.

La collezione Plasma si compone di quattro modelli frontali, due modelli bifacciali, due modelli angolari, due modelli trifacciali per adattarsi a qualsiasi esigenza.

Per maggiori informazioni visita www.mcz.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa breve cookie
Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti. NON utilizziamo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l’informativa estesa sui cookie Cookie policy