Romantica Peonia

dettagli home decor Romantica Peonia

Romantica e dal grande fascino,  al tempo stesso forte,  

la Peonia fu definita nel XVII secolo come una
grande  “rosa senza spine” 

e raffigurata
in molti oggetti, tessuti e stampe orientali.

La Peonia arborea viene coltivata in Cina da millenni,
inizialmente utilizzata solo a scopo terapeutico e successivamente è iniziata
la sua coltivazione come pianta ornamentale. Con il passare del tempo è
diventata il fiore imperiale, adorata come fosse una vera e propria divinità
infatti, l’antico nome cinese della peonia, significa “Re dei Fiori”. Ancora
oggi è il fiore simbolo della Cina, sempre presente ad ogni festa, viene
riprodotta su ceramiche e tessuti e simboleggia la primavera e la fortuna.

In
Europa si diffuse dopo il 1860 e, grazie alla sua presentazione in occasione
delle Esposizioni universali, divenne un fiore molto amato e apprezzato da
tutti, con un grande presenza nei magnifici giardini vittoriani così come nei
casolari di campagna.

La peonia è una pianta molto forte e facile da coltivare,
sopporta il freddo dell’inverno e il caldo estivo, ama la luce e il sole pieno
anche se un posto a mezz’ombra è l’ideale se la temperatura è molto elevata.
Non sopporta muffe e ristagni idrici ma, con un terreno ricco e ben drenato, la
sua fioritura, da metà aprile a giugno, sarà sicuramente rigogliosa.

Esistono molte varietà di peonia: bianche e crema, le più rare e
con una forma a corona, caratterizzate da 
un profumo delicato;  le varietà
rosa, tra le più numerose in differenti tonalità di colore;  le varietà corallo, porpora chiaro e porpora
scuro.

dettagli home decor Romantica Peonia

Nella provincia di Viterbo si trova il  Centro Botanico Moutan, un luogo unico e
particolare nato da una lunga passione per la peonia. Negli ultimi 20 anni il Centro
ha raccolto la più vasta e completa collezione al mondo di tutte le specie
botaniche cinesi e gli ibridi naturali conosciuti, diventando un centro di studio
e coltivazione altamente specializzato.

Per ulteriori informazioni visitate il sito www.centrobotanicomoutan.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *