Sedie ergonomiche per una postura corretta

1 Shares
1
0
0

sedie ergonomiche

Adottare una postura seduta corretta è fondamentale, soprattutto per chi trascorre molte ore sui banchi di scuola, in ufficio oppure ancora davanti al computer. No, non si tratta soltanto di una questione di apparenza, educazione o di linguaggio non verbale. Certo: stravaccarsi sulla poltrona, in presenza di altri soprattutto, non è molto cortese e comunica un senso di noia nonché l’idea che si preferirebbe stare altrove.

Il grosso problema è però che a fine giornata il mal di schiena diventa un must e che, poco alla volta, l’adozione di una postura non corretta diventa una prassi. Cosa potete fare per evitare che tutto ciò accada? Per saperlo sedetevi comodi (e composti) e continuate a leggere il nostro breve articolo.

Danni arrecati da una postura scorretta

Mantenere una postura seduta corretta è importante per vari motivi. Abbiamo accennato già alle questioni di etichetta e ad alcune ripercussioni fisiche dipendenti dalle cattive abitudini. Sì, abbiamo appena detto “alcune ripercussioni fisiche”, infatti, oltre a quelle elencate ce ne sono altre.

La prima cosa che accade sedendo in maniera scomposta è che i muscoli iniziano pian piano ad accorciarsi e che il diaframma, poco alla volta, comincia a dare forfait. Oltre ai soliti dolorini sparsi qui e là lungo la schiena, il collo e le spalle, inizierete così ad accusare anche dei mal di testa da cervicale che prima o poi, rassegnatevi, muteranno in una fastidiosa cefalea più o meno cronicizzata. Ma non è tutto.

Lombalgia, sciatalgia, torpori e dolori agli arti inferiori, sindrome del piriforme, problemi di circolazione e, tanto per non farsi mancare niente, cellulite potrebbero diventare le prossime tappe sul percorso di marcia.

Ci sono poi, continuando su questa strada, anche delle buone possibilità di far crescere una piccola gobba. Siete ancora convinti che non sia meglio imparare per tempo ad adottare una postura corretta?

Come stare seduti

Adottare una postura seduta corretta può, inizialmente sembrare difficoltoso. Per certi versi, infatti, vi parrà di atteggiarvi in una posizione forzata ed innaturale. Tuttavia, lo abbiamo appena visto, il gioco vale la candela.

Per prima cosa, perciò, sappiate che sarebbe bene tenere sempre le ginocchia flesse in modo da formare un angolo retto. In più dovreste tentare di attivare la cosiddetta core stability. Di cosa si tratta? Beh, semplicemente di stabilizzare i muscoli presenti in tutto il torace. In poche parole, il busto dovrà stare eretto e la colonna verticale dovrà sostenere il collo senza grossi problemi. Per quanto riguarda le spalle invece sarebbe bene tenerle centrate e, se possibile, rilassate verso il basso. Cercate poi di piazzare sempre l’eventuale monitor del PC o della TV in posizione tale da non dover inclinare il capo per utilizzarlo.

Evitate come la peste invece la cosiddetta posizione a sacco vuoto, ossia di spalmarvi sulla sedia come se foste stati svuotati di ossa e muscoli. Attenzione: inizialmente, lo accennavamo già prima, tenere una posizione corretta vi stancherà alquanto. Questo non significa però che sentirete dolore. Sappiate comunque che tale disagio durerà per poco: giusto il tempo di allenare i vostri muscoli a mantenere la nuova postura.

sedia ergonomica ufficio
foto Laura Davidson via Unplush

Sedia ergonomica: perché no?

Volete un aiutino da casa? Vi piacerebbe risolvere il problema senza faticare più di tanto? Bene: facilitatevi acquistando una sedia ergonomica. Questo particolare tipo di poltrona ha la funzione di aiutare chiunque ne faccia uso a mantenere una postura corretta.

Per questo motivo, dato che non siamo tutti uguali, è importante che essa sia regolabile e personalizzabile. In particolare dovrà adattarsi all’altezza del corpo e della scrivania, alla curvatura della schiena nonché alle necessità di traspirazione della pelle umana. Sarà insomma comoda ma non adatta al bivacco, dotata di ruote per assecondare ogni minimo movimento ed adeguata ad ogni tipo di fisicità o di difetto posturale. Non è un caso, infatti, che sul mercato ne esistano diverse varianti: sta a voi trovare quella che più vi si addica.

Attenzione: ovviamente la sedia ergonomica non è magica. Adottate sì una postura seduta corretta, avvaletevi di una buona poltrona, ma cercate anche di alzarvi periodicamente dalla sedia e, se possibile o se necessario, datevi alla ginnastica posturale. Un buon rimedio ai danni da postura scorretta potrebbe essere infine anche la generica attività sportiva.

1 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like