Stile in cucina: dalla scelta dei materiali agli accessori di design

dettagli home decor

Arredare la casa con stile e gusto,
personalizzandola e rendendola unica, è un’attività stupenda e avvincente, che
appassiona milioni di italiani. Oggi siamo qui per darvi alcuni consigli su
come poter realizzare una cucina di design, che abbia uno stile ricercato e
sfizioso, senza scadere nell’esagerazione. E non preoccupatevi dei prezzi: sono
tantissimi i siti internet dove potete acquistare cucine di design e oggetti di
arredamento a prezzi davvero vantaggiosi (come in
questo sito).

Se oltre ad avere una cucina di design,
volete anche una cucina che sia sostenibile ed eco-friendly, intenzione sempre
più diffusa e sicuramente apprezzabile, la scelta dei materiali diventa
essenziale, optando oltretutto per vernici che siano atossiche e che siano
prive di colle chimiche. Sarà quindi bene scegliere materiali naturali, che non
siano trattati chimicamente e che, magari, siano rinnovabili o riciclabili.

Un esempio è il pannello ecologico,
utilizzato per la costruzione di mobili, rivestimenti, allestimenti, pareti e
ignifughi. Si tratta di un pannello realizzato con un legno 100% riciclabile e
spesso a sua volta riciclato. Il pannello ecologico made in Italy
LEB, ad esempio, ha la più bassa emissione
di formaldeide. Anche le finiture possono essere realizzate in maniera
eco-friendly, con vernici all’acqua, che riducono del 90% l’emissione di
solventi e di composti organici volatili.

Una garanzia sono i prodotti
certificati dal
marchio europeo Ecolabel, che ne comprova i componenti e
l’ecologia. Assicuratevi poi che il legno che utilizzate sia certificato in
base ai diversi protocolli internazionali. Le certificazioni più note sono il
marchio Fsc e quello Pefc. Ovviamente potete trovare anche moltissime cucine
eco-sostenibili e di design già strutturate e pronte per essere montate nella
vostra casa.

Se poi quello che cercate è una cucina
dal gusto moderno e contemporaneo, luminosa e dall’aspetto fresco e spazioso,
allora una cucina in bianco, magari con qualche accessorio o punta di legno
chiaro, come la betulla, e qualche inserto in metallo, è proprio quello che fa
al caso vostro. Le sfumature di bianco tra cui scegliere sono davvero
tantissime, dal bianco ghiaccio al bianco panna, passando per l’avorio e il
latte, che possono poi dividersi in vernici lucide e vernici opache.

Il bianco è particolarmente indicato
quando si ha intenzione di costruire una cucina di grandi dimensioni,
trattandosi di un colore che non appesantisce l’ambiente, bensì alleggerisce
linee e volumi. È quindi ottimo anche per le cucine che si aprono direttamente
sul living, così anche da non essere troppo intrusivo sul resto
dell’arredamento.

A proposito di cucine open space, le
idee per la realizzazione di queste cucine/soggiorni sono diverse e originali.
Innanzi tutto è bene decidere se si vuole dare una marcata delineazione delle
funzioni dei due ambienti, o se si vuole farli interagire, aumentando quindi la
convivialità e la socialità tra i vari inquilini.

L’idea di una penisola snack tra i due
ambienti è sicuramente un modo per creare un valido piano di appoggio e di
convivialità sia per la cucina che per l’area relax, unendo le necessità di chi
sta cucinando a chi magari vuole vedersi un po’ di TV. Ad ogni modo, l’isola
centrale o la penisola snack sono comunque barriere utili a dividere gli spazi.
Ad oggi la tendenza è invece sempre più quella di unire le varie zone, così da
rendere spazi e persone più dinamiche e interattive.

Indipendentemente dal tipo di cucina
per cui opterete, non dimenticate mai la bellezza di qualche chicca di arredamento,
con oggetti di design sfiziosi e funzionali, che possono variare da uno stile
shabby chic, un po’ retrò e dal gusto campagnolo, a linee più minimal, magari
con richiami optical, in affinità o contrasto al resto della cucina e del suo
design.

a cura di Susanna Giordani

contributor dettagli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *