Trasformare una stanza in un’ambiente polivalente

come sfruttare al meglio lo spazio nelle nostre case

Oggi parleremo di come sfruttare al meglio lo spazio
nelle nostre case, trasformando singole stanze in ambienti polivalenti da
sfruttare a seconda delle necessità
, grazie ad una progettazione intelligente
ed attenta all’aspetto funzionale
. Gli spazi in cui viviamo, infatti, sono
sempre più piccoli, in particolare nelle grandi città, ed è sempre più
importante saperli sfruttare al meglio.

Partiamo come sempre dagli spunti che ci vengono
offerti dai contest di GoPillar, il marketplace online per la
progettazione architettonica, e dalle idee dei professionisti attivi sulla
piattaforma. In questo caso di un cliente che aveva bisogno di ottimizzare lo
sfruttamento dello spazio nel seminterrato, creando sia un angolo studio per i
figli che una zona palestra.

progetto architetto Luca Pionelli GoPillar

Uno dei punti di partenza, data la necessità di dare
due distinte funzioni d’uso alla medesima stanza, può essere quello di creare
una divisione parziale tramite un elemento divisorio
. Questa è stata la strada
suggerita dall’
architetto Luca Poinelli, il cui progetto prevede la
separazione dell’ambiente ufficio/studio dall’ambiente palestra grazie ad una
libreria con effetto vedo non vedo; così da non opprimere gli spazi con pareti
o con oggetti che impediscono il passaggio di luce, lasciando una buona luce
naturale anche nella zona palestra.

progetto architetto Luca Pionelli GoPillar

Strategia completamente diversa quella proposta invece
dall’architetto Pierluigi De Rosa, che suggerisce di
preservare in un unico ambiente sia la zona studio/ ufficio che una zona
palestra. 
L’idea del progetto è quello di separare i due ambienti attraverso
una pavimentazione differente
. In particolare il nuovo layout di arredo si
compone da una prima zona studio composta da scrivania e libreria con un
piccolo angolo relax posizionato difronte il caminetto, subito sulla destra
troviamo la zona fitness, la quale è stata pensata con una pavimentazione in
parquet gommato.

progetto architetto Pierluigi De Rosa GoPillar

Molto interessante, infine, la soluzione completamente
open space suggerita dall’architetto Matteo
Gambassi
, che punta sull’effetto continuità tra le due zone e
sfrutta il posizionamento dell’arredo per permettere una fruizione comoda e
funzionale di entrambi gli spazi. 

progetto architetto Matteo Gambassi GoPillar

Autore GoPillar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *