Un gatto delle nevi sulla spiaggia di Riccione

Snood Kitchen

Se qualcuno pensa che la
cucina tipica valtellinese sia indigesta per i mesi estivi, dovrebbe
ricredersi. Sulla spiaggia di Riccione è appena sbarcato il concept dello “Snood kitchen” che racconta le vicende
dello chef di Aprica Andrea Campi e del suo “food”, che di eccessivamente pesante
non ha proprio nulla.

I cingoli delle ruote sono stati trascinati dalle Alpi
alla riviera romagnola secondo un format che vuole raccontare una realtà
gastronomica di eccellenza, fatta non solo di ingredienti prelibati ma anche di
musica e di un design interamente Made in Italy. Le ricette tradizionali sono
interpretate con leggerezza: insalate di cereali, mix di frutti estivi e
ingredienti biologici sono preparati all’interno di un gatto delle nevi di 7
metri di lunghezza e 4 di altezza in cui è allestita una cucina su misura
accessoriata, vero cuore di questo ristorante mobile. La cucina è stata
prodotta da Prisma – un marchio che
realizza elementi di arredo e attrezzature interamente su progetto pensate per
integrarsi negli ambienti della ristorazione professionale sia terrestre sia
navale – e assicura la perfetta esecuzione delle operazioni di preparazione del
cibo in 
ogni momento della
giornata.

Snood Kitchen

Nello sviluppare
l’innovativa idea di Andrea Campi, Prisma ha studiato una cucina il cui
principale obiettivo è quello di offrire al giovane professionista uno spazio
pratico, dove gli elementi stessi si adattano perfettamente al cuoco e non
viceversa. Lo chef può dunque trovare un supporto ottimale alla propria
creatività: piano cottura ed elettrodomestici sono concentrati in uno spazio
limitato ma assolutamente funzionante. L’organizzazione razionale delle
attrezzature e la massima cura dei dettagli contraddistinguono la cucina che
nella sua composizione in acciaio AISI 304 si fa essa stessa oggetto dal
fascino tecnologico. La solida struttura, inoltre, la rende immutabile nel
tempo, assicurando requisiti di resistenza indispensabili per un arredo
ininterrottamente sottoposto a funzionamento. “Il mio concept è stato perfettamente
tradotto da Prisma, che all’interno del veicolo più tipico delle aree di
montagna ha costruito ad hoc una cucina pratica che mi aiuta a ottimizzare i
tempi di cottura del cibo, di impiattamento, di pulizia delle verdure, di
preparazione delle materie prime. Insomma, posso dire di avere un valido
alleato che agevola il mio lavoro quotidiano e rende ogni attività più
efficace. È questo il risultato del progetto dell’arredo, che l’azienda ha
cucito su misura in base alle mie necessità”
commenta lo chef Andrea Campi.

Snood Food

“Snood kitchen” rimarrà
in Piazzale Roma a Riccione sino al 9 settembre 2015
per poi fare ritorno sui
rilievi alpini, dove accompagnerà le giornate degli sciatori e degli alpinisti
offrendo i medesimi requisiti di buona cucina e design. In un format di
ristorazione assolutamente inedito, che vuole adattarsi agli ambienti naturali
piuttosto che alle tradizionali location da “strada” ormai popolari in tutto il
mondo. Il progetto “Snood Kitchen” Ideato da Andrea Campi, chef dell’Osteria
del Dosso di Aprica (SO), Snood è un gatto delle nevi lungo 7 metri, alto 4 e
dal peso di 11 tonnellate che vuole portare il meglio della cucina nei migliori
contesti naturali. Questo progetto di ristorazione ha una pedana calpestabile
frontale in grado di reggere fino a 12 persone, una capienza di 150 litri
d’acqua e addirittura una postazione per deejay su una terrazza posta sul tetto
del veicolo. Snood è sorta di microcosmo dalle caratteristiche “full optional”
dove poter gustare un momento di relax con ingredienti di eccellenza al ritmo
dei sound più in voga e di un design Made in Italy
. Il progetto grafico della
superficie del gatto delle nevi è stato ideato da Guido Scarabattolo e
realizzato da Wallpepper, intervenuto in qualità di partner insieme al marchio
Nespresso, ad Aprica Ski Pass e all’azienda agricola Salera.

Snood Kitchen

Snood Kitchen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *