Una casa stretta e alta

A Tel Aviv, nella città vecchia, incastonata tra i vicoli e gli uliveti, una residenza costruita 90 anni fa su tre livelli è stata completamente ristrutturata da Anderman Architects.

Gli elementi del passato sono stati mantenuti e valorizzati in un progetto che mostra con orgoglio la presenza dell’antica vite, del grande ulivo, del pozzo nel cortile d’ingresso e del muro a mattoni di calcare. La casa si concede così il lusso di trattenere, per riscriverla, la storia delle abitazioni mediterranee urbane, strette e alte, che risentono della vicinanza del mare e di una luce speciale.

Grazie alla vetrata che sostituisce la parete di accesso al terrazzo sul tetto, i raggi del sole inondano la casa. Con il variare del tempo e delle ore della giornata, la luce naturale illumina ora l’interno completamente svuotato, e proietta in disegni sempre diversi, le linee della scala che si inerpica eccentrica e leggera in tutta altezza.

Al piano terra, la zona living fa da raccordo fra il fronte e il retro, puntando sul  senso di accoglienza della cucina.

In tutta la casa si respira un’atmosfera serena e conviviale, quasi da luogo di villeggiatura

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *